cerca nel sito

IL COMUNE RISPONDE AI CITTADINI

 
PER IL COMUNE
.
sindaco Vito Summa
LE DOMANDE / RISPOSTE
EDILIZIA
Buonasera sindaco, le scrivo per avere lumi sull'appalto dell'ex scuola elementare di Piano del conte. Vorrei sapere, inoltre, se esiste la volontà di riqualificare il laghetto del principe. Opera per il quale sono già stati spesi dei soldi pubblici. Cordialmente
26/02/2015 - 22:55
inviato da Davide Mecca
destinatario: sindaco Vito Summa
 
TRASPORTI E VIABILITÀ
Colgo l'occasione per domandarle anche che fine farà l'ex provinciale 87 Piano del conte-Rionero, alla luce delle ultime dichiarazioni del presidente Valluzzi: 'Per noi e' molto più'complicato tenere aperte strade nelle condizioni in cui si trova quella da lei indicate che chiuderle, come invece a questo punto sara' necessario fare'. Ricordo che la suddetta è molto pericolosa per auto, e soprattutto pullman (LISCIO-FS). Se chiusa, i disagi arrecati per commercianti (B&B, Salumeria, Ferramenta), studenti, lavoratori (Non passeranno più i mezzi) e gli stessi cittadini, costretti a percorrere una stradina secondaria, saranno incalcolabili.
26/02/2015 - 23:17
inviato da Davide Mecca
destinatario: sindaco Vito Summa
 
AMBIENTE
Signor sindaco volevo ringraziarla per aver mandato i tecnici del comune di Avigliano a rimuovere gli pneumatici nel piazzale di via san Biagio. Cordiali saluti. Simone
06/10/2014 - 16:57
inviato da Simone Sa
destinatario: sindaco Vito Summa
 
AMBIENTE
Salve Signor sindaco;da piu' di un mese,nel piazzale di via san Biagio,nel quartiere di basso la terra,sono stati effettuati dei lavori per sostituire un tubo di fognatura rotto e,come recinzione degli scavi,sono stati utilizzati degli pneumatici,che tutt'ora sono ancora nel piazzale.Quando provvederete a rimuoverli? Nell' attesa porgo i miei saluti.
28/08/2014 - 16:19
inviato da Simone Sa
destinatario: sindaco Vito Summa
 
.
Caro Simone, i lavori a cui ti riferisci non sono del comune ma sono svolti da acquedotto lucano. Questa mattina faremo un sopralluogo e se non ci sono problemi di altra natura, chiederemo di accelerare il ripristino.
BAMBINI
Buonasera Signor Sindaco, le scrivo come mamma di tre bambini. Sono davvero stanca di vedere ogni giorno cani randagi davanti la mia casa.Ho paura, non mi sento sicura anche perché negli ultimi giorni, un cane (nero) in particolare ha aggredito vari bambini. Basta, ormai sono mesi che bisognava prendere provvedimenti ma ancora nulla di fatto. La mia abitazione è situata vicino all'Istituto complessivo di via Enrico Fermi, quindi lei sa di cosa parlo. Anche il vicepreside nei mesi scorsi si è fatto sentire, ma ancora una volta, nulla di fatto, anzi la situazione è peggiorata. Mi tocca uscire di casa con un bastone in mano! Tra poco meno di due mesi inizierà la scuola,mi auguro di vedere un cambiamento non posso vivere con l'ansia, lei ha figli è deve capire come mi sento. Se esistono delle leggi contro il RANDAGISMO, devono essere applicate. I volontari fanno già tanto, ma allo stesso tempo non hanno i mezzi necessari. Spero in una risposta e presto in una soluzione permanente. Grazie.
21/07/2014 - 19:08
inviato da MARGHERITA SUMMA
destinatario: sindaco Vito Summa
 
AMBIENTE
Signor Sindaco, con tutto il rispetto dovuto, alla sua persona e al ruolo che rappresenta, vorrei ricordarLe che oltre ad avere legittimi e riconosciuti onori in quanto primo cittadino scelto dal popolo, ha anche dei doveri tra i quali quello di rispondere a qualsiasi richiesta che Le giunga da un normale cittadino. Per ottenere risposta a quale ceto appartenere? Ieri sera dei bambini hanno fatto esplodere dei piccoli petardi a dieci metri dal mio cane.Il gesto è da irresponsabili e di cattiva educazione.Il mio cane era spaventato e cercava via di fuga ,per poco non lo perdevo. Voglia scusarmi se mi sono permesso tanto e la saluto. Rita Ladik
01/12/2013 - 08:38
inviato da Rita Ladik
destinatario: sindaco Vito Summa
 
.
Per poterla aiutare ed investire i vigili urbani ed i carabinieri della vicenda abbiamo la necessità di identificare gli autori del gesto
AMBIENTE
Buongiorno Signor Sidaco Summa. In data 18 Ottobre 2013 Le inviai tramite l'ufficio protocollo del comune di Avigliano ,una lettera il cui oggetto era :divieto dei botti di Capodanno.A tutt'oggi non ho avuto nessun riscontro. Io non chiedevo la luna nel pozzo ,ma mi sarebbe bastata anche una risposta negativa.Forse è rimasta lettera morta perchè conteneva la mia firma?Non è la prima volta che Le scrivo .Mi sento indignata per essere stata considerata una cittadina di serie B . Distinti saluti Rita Ladik
27/11/2013 - 08:29
inviato da Rita Ladik
destinatario: sindaco Vito Summa
 
.
Gent.ma signora Ladik, purtroppo solo ora riesco a risponderle e me ne scuso, ed il ritardo non è dovuto certamente al cognome che porta, che come sa a me è molto familiare non fosse altro per i rapporti affettivi che mi legavano a persone a lei molto care. In merito alla vicenda che lei mi ha sottoposto le do la mia opinione personale che confronterò con gli altri colleghi della Giunta. I botti di fine anno appartengono alla tradizione ed alla cultura della nostra comunità ed al suo modo di festeggiare eventi importanti sia religiosi che civili. Si lega anche alla importante tradizione pirotecnica aviglianese che resiste ancora oggi solida nel tempo. Ecco perchè penso che una ordinanza di divieto assoluto non rispecchierebbe pienamente il comune sentire degli aviglianesi . Ciò non significa che non vi siano aspetti pericolosi legati all'uso ed al maneggio di materiali pericolosi che non vanno assolutamente sottovalutati. Come lei certamente saprà negli anni scorsi il Comando della Polizia Municipale ha svolto un'azione di sensibilizzazione presso la cittadinanza e le scuole proprio per prevenire pericoli e degenerazioni che rischiano di trasformare la festa in tragedia.Sperando di aver soddisfatto la sua domanda e scusandomi ancora per il ritardo nella risposta la saluto cordialmente.
POLITICA
titolo : NO TU NO . Gentile democratico e trasparente Sindaco perchè rispondi solo a chi ti piace ? Ti ho fatto una domanda il 14 giugno a cui non dai una risposta . Ora te ne faccio un'altra : Prima dell'inverno scorso una novantina di cittadini ti hanno chiesto di far installare in tre zone dei semplici "passamani" a cui potersi aggrappare quando c'è la neve, ma tu "che fai i fatti" ( come dice il tuo sottile intellettuale di corte ) non solo non li hai fatti mettere ma non hai nemmeno risposto alla richiesta, nonostante anche una lettera successiva di sollecito . Ora riproporrò la cosa con un' altra Interrogazione Consiliare, a cui come per le altre non risponderai . Ma quanto è democratico lei ! TUO, Vito Fernando ROSA
14/09/2013 - 22:10
inviato da Vito Fernando ROSA
destinatario: sindaco Vito Summa
 
TURISMO
Buongiorno Sig. Sindaco, sono qui a scivervi prendendo le parti di un mio carissimo amico che si è inbattuto in uno increscioso inconveniente avvenuto domanica sera alla "sagra del baccalà" ad avigliano. Questo mio amico "invalido" che è venuto da un paese limitrofo per visitare la sagra arrivato all'inizio dell'area pedonale villa santa lucia, chiedendo gentilmente informazioni ad un vigile "Lorusso" per un posto per parcheggio per disabili, munito si apposito tesserino, gli hanno risposto in maniera scontrosa e non elegante vista la divisa che porta dicendogli che "nun'ge post".. Malgrado questo inconvenitne con l'aiuto di una persona gentilissima il mio amico è riusciuto a parcheggiare quasi in vicinanza alla sagra, la rabbia è stata che entrando nell'area pedonale alle spalle del sig. VIGILE abbiamo notato che oltre a un paio di macchine con il contrassegno da disabile c'erano anche delle auto senza nessuna autorizzazione in sosta nell'area pedonale, il punto è che c'erano ben altri spazi in quell'area ma grazie all'efficienza del vigile ha creato un disagio maggiore a questo amico invalido..
26/08/2013 - 10:42
inviato da Alessandro Coviello
destinatario: sindaco Vito Summa
 
.
La colpa non è del vigile, che magari deve fronteggiare tante situazioni talvolta imprevedibili e spesso anche sotto la pressione e la insistenza dei cittadini. Ovviamente non è questo il caso. In verità la responsabilità e piuttosto la nostra che dovremmo provare a individuare un'area riservata a disabili per farli avvicinare il più possibile al luogo in cui si svolgono gli eventi. In passato abbiamo valutato l'opportunità di usare con i volontari della protezione civile un pulmino nostro per diversamente abili, ma il problema è poi coordinare il ritorno dell'utente verso "Piazza aviglianesi nel mondo" che spesso coincide con la fine della serata/evento in cui c'è la massima confusione e vi è anche la necessità del loro apporto. Ad ogni buon conto hai fatto bene a segnalare il problema e cercheremo di affrontarlo nelle prossime occasioni.
TRASPORTI E VIABILITÀ
Caro Sindaco, mi complimento per tutto quello che fate per il nostro paese,però vorrei delle delucidazioni su alcune situazioni molto critiche per quando riguarda la viabilità di collegamento tra il nostro paese e il capoluogo di regione. Mi ritrovo ogni giorno, per lavoro, a percorrere questo tragico tragitto e ogni volta mi sembra di stare su una giostra dovendo fare un continuo slalom tra varie buche e persicolosissimi avvallamenti dovuti ad una mancata manutenzione della viabilità, stessa situazione vale per le altre strade di collegamento con le frazioni possidente e san nicola.. Quann l'ama vrè r'aggiustà nanzè sta via? Spero che detto in dialetto venga meglio compreso..
09/08/2013 - 11:54
inviato da Alessandro Coviello
destinatario: sindaco Vito Summa
 
.
Purtroppo percorro anche io tutti i giorni la provinciale 30 Avigliano Potenza e devo convenire che è ormai ai limiti della praticabilità. Abbiamo già segnalato alla Provincia la pericolosità di alcuni tratti. Nelle scorse settimane la Provincia di Potenza ha sottoscritto un accordo di programma che prevede interventi per circa 900 mila euro sulla Avigliano Potenza, 600 mila euro sulla SP 6, Avigliano San Nicola e ulteriori interventi sono previsti sulla ex statale che da San Nicola porta a Filiano. Adesso attiveranno le procedure di gara... ma mi dicono che i lavori non cominceranno prima della prossima primavera 2014. Abbiamo chiesto alcuni interventi urgenti almeno per tamponare le situazioni più critiche, ma come sai le province, come i comuni, hanno subito tagli ingenti e non riescono nell'immediato a fare fronte alle necessità impellenti.

 

Pagina 1 di 2

1 | 2