cerca nel sito

NEWS

24/09/2009
LA DIFFERENZIATA È SALITA AL 16%
Le donne aviglianesi del PD in prima fila per contribuire alla soluzione "emergenza rifiuti"
 
I rifiuti ad Avigliano:375 kgi per ogni cittadino, 315 di indifferenziata e 60 di differenziata. 500mila euro il costo per le casse comunali per lo smaltimento rifiuti, di cui 70 mila per la raccolta differenziata, che si attesta su percentuali del 16%. Un problema avvertito, quello dei rifiuti. Costi, decoro urbano, difficoltà nel poter depositare materiale ingombrante, pulizia dei vicoli. Tema attuale anche in Basilicata, dopo aver avuto gli “allori” mediatici nell’emergenza campana. “Raccolta differenziata: difficoltà e strategie” l’iniziativa delle donne del PD locale. Un incontro con i cittadini, presenti il sindaco Tripaldi, il dirigente Rocco Fiore e l’ing. Raffaele Rosa, responsabile di Progettambiente, la società incaricata della raccolta differenziata.“Ci siamo dati un metodo: partiamo dai problemi e dalle esigenze più urgenti. È emergenza rifiuti.”. Dichiara Antonietta Lucia, consigliere comunale “Tutti possiamo dare il nostro contributo alla soluzione di questo problema istituzioni e cittadini. La soluzione è l’incremento della raccolta differenziata.”. Argomento particolarmente sentito, vista la partecipazione e gli interventi dal pubblico. Miglioramenti nel servizio ce ne sono stati negli ultimi 5 anni, secondo il sindaco Tripaldi “ siamo passati dall’8% al 16 di raccolta differenziata. Le risorse economiche sono limitate causa l’incremento dei rifiuti solidi urbani, ma ci sono novità: presto al via il nuovo bando di assegnazione del servizio con alcune novità. Le spiega l’ing. Fiore: “ Raccolta differenziata in tutto il territorio e sperimenteremo anche la raccolta porta a porta su un campione di 500 famiglie. Anche per l’indifferenziata e i materiali ingombranti.”. Previste due ecocentri, un numero verde per chiamare la società appaltatrice per il ritiro, servizi aggiuntivi come lo spezzamento dei mercati mensili e sensibilizzazione ed informazione per i cittadini. “il 16% pur se modesto in termine assoluto è comunque rilevante, se confrontato con i dati di raccolta della Regione Basilicata.”. Spiega Raffaele Rosa “Il sistema di gestione dei rifiuti differenziati attuato ad Avigliano è quello con cassonetti stradali, il quale consente, nella migliore delle ipotesi obiettivi di raccolta non superiori al 20%.”. L’informazione è fondamentale, il contributo dei cittadini anche ma per l’ing. Rosa deve essere anche accompagnato da sanzioni per gli illeciti. “Un risultato positivo è quello che la raccolta degli imballaggi in cartone che è effettuato tre volte a settimana direttamente presso le attività commerciali, che con la loro collaborazione hanno contribuito al raggiungimento degli obiettivi” conclude l’imprenditore “La società Progettambiente farà ulteriori sforzi con l’Amministrazione Comunale per ridurre al minimo le criticità che esistono specie prevalentemente la raccolta dei rifiuti ingombranti e la campagna di comunicazione la vera chiave di volta per la riuscita di un buon sistema di gestione dei rifiuti.”.
 
Leonardo Pisani
fonte LA NUOVA DEL SUD
categoria: DA CLASSIFICARE
 
 
OkNotizie