cerca nel sito

NEWS

14/09/2009
UNO SCALO DA ULTIMA CLASSE
Avigliano,Coviello Pdl sollecita il sindaco Tripaldi
 
Degrado ed abbandono per lo scalo ferroviario “Castel Lagopesole” presso la frazione di Sarnelli. Situato sulla tratta gestita dal Gruppo F.S. Potenza Foggia, non presidiato da personale di R.F.I. pur essendovi una sala d’aspetto per viaggiatori, questa non è dotata neanche di una panca dove poter attendere seduti l’arrivo del treno. A denunciare ciò, Tommaso Coviello, consigliere comunale del PDL e membro della Consulta regionale dei giovani dell’Anci, che ha inviato il 9 settembre un’interrogazione a risposta scritta al sindaco di Avigliano Domenico Tripaldi. «Presso lo scalo ferroviario di Castel Lagopesole, che ha svolto e continua a svolgere un importante ruolo del traffico pendolare diretto verso il capoluogo, dopo la variazione dell’orario del 14 giugno, non fermano più alcuni treni.”. Afferma Coviello “ Con notevoli disagi alla cittadinanza che utilizza il servizio per recarsi a Potenza, e per chi deve raggiungere la stazione di Foggia, per poi dirigersi al nord.”. Infatti, sono state soppresse le fermate dei seguenti treni: Foggia - Potenza delle ore 17.36, Potenza – Foggia delle ore 10.22, Potenza - Foggia delle ore 12.20.“Opportuno ricordare – aggiunge Coviello – che lo scalo di Castel Lagopesole serve una fascia di territorio che va da Sarnelli sino al comune di Filiano in cui sono residenti circa 2500 cittadini. Inoltre lo stesso scalo opera da raccolta, attraverso un collegamento su gomma, anche per i viaggiatori provenienti da vicino comune di Filiano e dalla Frazione S.Ilario di Atella.”. Il ripristino delle fermate soppresse sarebbe opportuno anche per la sicurezza dei pendolari. “ripristinare le fermate soppresse anche per decongestionare la S.S. n. 658 dal traffico, per la sicurezza per i viaggiatori” continua il consigliere PdL “ Non sarebbe una cattiva idea poi poter dotare la sala d’aspetto almeno di una panca dove poter attendere l’arrivo del treno. Questo soprattutto a servizio delle persone anziane che utilizzano lo scalo ferroviario.”. Opportuno ricordare che lo scalo è frequentato anche da molte persone anziane o da chi deve recarsi all’Ospedale San Carlo di Potenza.Tommaso Coviello conclude la sua interrogazione consiliare chiedendo di segnalare immediatamente i disservizi ed i disagi dei viaggiatori frequentanti lo scalo di Castel Lagopesole nei confronti di R.F.I. e Trenitalia, di ripristinare le fermate dei treni presso lo scalo e dotare di un minimo di confort la sala d’aspetto.
 
Leonardo Pisani
fonte LA NUOVA DEL SUD
categoria: DA CLASSIFICARE
 
 
OkNotizie