NEWS

22/02/2009
SCUOLA, NARDIELLO: VALORIZZARE GIOVANI ECCELLENZE
Indicazioni del vicepresidente del Consiglio regionale Giacomo Nardiello che ha partecipato oggi ad Avigliano alla premiazione scolastica della Società di Mutuo Soccorso.
 
AVIGLIANO - “Valorizzare le giovani eccellenze intellettuali lucane; sostenere le famiglie, soprattutto nell’attuale fase di difficoltà economica, per garantire l’effettivo diritto allo studio sino ad accompagnare i nostri giovani al Master post-laurea; completare il piano di ridimensionamento scolastico con azioni di rafforzamento dei presidi culturali in tutta la regione”: sono queste le indicazioni del vicepresidente del Consiglio regionale Giacomo Nardiello (Pdci) che ha partecipato oggi ad Avigliano alla premiazione scolastica della Società di Mutuo Soccorso fra gli Operai di Avigliano che ha erogato riconoscimenti e borse di studio ai soci, ai loro figli e agli orfani di soci, meritevoli negli studi. Nel sottolineare che “l’iniziativa si inserisce nella migliore tradizione delle Società di Mutuo Soccorso a favore dei figli di operai, a cominciare dagli anni della scuola classista” Nardiello ha sostenuto che “come indica il Rapporto Pisa 2006 i nostri ragazzi hanno lacune da colmare, in particolare nelle materie scientifiche, per competere con i propri coetanei non solo lombardi ma finlandesi e quindi avere un posto in Europa. E’ pur vero che come testimonia la manifestazione di Avigliano – ha aggiunto – ci sono competenze scolastiche elevate che hanno bisogno di essere sostenute nel prosieguo degli studi. Il piano di ridimensionamento scolastico riapprovato dalla Giunta mette un punto fermo nel salvaguardare tutti i plessi scolastici specie dei più piccoli comuni. E’ evidente che la riorganizzazione imposta dalla politica di tagli di cattedre, direzioni e spese perseguita dal Ministro Gelmini ha costretto a compiere scelte che non sempre e non in tutti i casi rispecchiano volontà di piccole comunità locali. Ma credo che per contrastare il disegno del Governo – ha affermato Nardiello – dopo il Piano, che in ogni caso avrà passaggi in Commissione e in Consiglio, ci siano altri strumenti di programmazione che vedranno impegnati Giunta e Consiglio Regionali in sintonia con il mondo della scuola
 
anonimo
fonte BASILICATANET
categoria: DA CLASSIFICARE
 
 
OkNotizie