cerca nel sito

NEWS

05/09/2009
IL PDL TORNA A FAR FESTA
Oggi e Domani dibattiti ad Avigliano e Bernalda.
 
Dopo aver lasciato la scena al congresso del PD, anche il PDL torna a farsi sentire. E lo farà con le feste di partito che prendono il via in diversi centri della Bailicata. Sarà l'occasione per discutere dei problemi presenti e futuri della Regione e della coalizione di centrodestra.Si inizia a partire da oggi con le due giorni ad Avigliano Due giorni in Piazza Gianturco per incontrare la cittadinanza, per discutere di politica e di temi di attualità. Molteplici i dibattiti previsti, mandati anche in diretta streaming sul sito www.aviglianonline.eu. Organizzato dal circolo aviglianese con in prima linea il vice coordinatore regionale del PDL, Gianni Rosa, la festa rappresenta una delle prime occasioni di dibattito dopo la paiusa estiva. Si inizia alla 19 con un confronto tra rappresentanze dei movimenti giovanili di Avigliano: parteciperanno Vincenzo Claps – PDL, Angelo Summa - PD, Carmen Salvatore - PS, Mecca Michele – UDC, vi sarà un confronto su tematiche come il disagio giovanile, lo sviluppo regionale e la nuova emigrazione dei cervelli. Politica ma non solo: previsti due cortometraggi, autore Claudio Miglionico, sulla nascita e lo sviluppo del PDL e un documentario sul degrado della comunità aviglianese.Ospiti di eccezione il dirigente della Polizia di Stato Gianfranco Di Santo che presenterà il suo libro “Le verità nascoste. Il terrorismo rosso in Italia” accompagnato da Lorenzo Conti figlio dell'ex sindaco di Firenze Lando Conti, ucciso dalle Brigate Rosse il 10 febbraio 1986. Partecipa anche l’On. Buccico.Concluderà la serata un dibattito sul futuro Mezzogiorno con la partecipazione del se. Latronico, dell’europarlamentare De Silvestris e il prof. Mario Vasta, oresidente del comitato costituente della Banca Pop. di Basilicata.Fitta anche l’agenda di domenica. Previsti tre dibattiti. Inizierà alla 19 con il confronto tra gli esponenti politici locali della Pdl, Ps, UDC e Pd. A seguire un dibattito "PDL dal partito al governo degli enti locali" con Antonio Gallicchio, l’On. Nunzia De Girolamo, Giuseppe Morero, Mariano Pici, Gianni Rosa.Il finale sarà sul “Governo dell’Italia, il programma realizzato” dibattito con l’On. Vincenzo Taddei, sen. Egidio Digilio, sen. Guido Viceconte.Sempre domenica, sarà consegnata una targa di encomio a Don Giuseppe Emanuele Stolfi, nato il 19 marzo 1921, sacerdote da oltre 50 anni. Da tutti conosciuto come Don Peppino, il secondo nome Emanuele in onore del suo prozio Emanuele Gianturco, lo statista e uomo di diritto. Una vita quella di Don Peppino, dedicata alla comunità aviglianese e a quella di San Cataldo di Bella. Sempre attento dal mondo giovanile, nel passato con i boy scout, nel passato recente e presente con l’attenzione verso i giovani del carcere minorile, attività iniziata ad Avigliano e continuata a Potenza. Una persona amata, da cattolici e laici, da credenti e atei. Per le sue doti di umanità, la sua discreta generosità.Un uomo di Chiesa, un uomo di popolo, un Uomo moderno. Un Uomo colto, oltre 20 libri scritti. ovviamente le copie le regalava. Il Pdl è in festa anche a Bernalda, dove domani ci saranno dibattiti e musica.
 
Leonardo Pisani
fonte LA NUOVA DEL SUD
categoria: DA CLASSIFICARE
 
 
OkNotizie

I COMMENTI DEI VISITATORI
pietro donadio da roma | 02/03/2011 - 20:35
 
riferimento articolo autore leonardo pisani fonte la nuova del sud il pdl torna a far festa
buonasera,
vorrei solo capire:
don peppino con secondo nome emanuele in onore del suo prozio emanuele gianturco statista e uomo di diritto non è il fratello di giuseppe detto peppino insegnante nel convitto nazionale di potenza salvator rosa??
potrei avere notizie su peppino....
grazie in anticipo.
pietrodonadio