NEWS

05/09/2009
L'ADDIO A VINCENZO SUMMA. FONDÒ IL PCI AD AVIGLIANO
Scomparsa una figura importante nel processo democratico del post-fascismo
 
E’ scomparso il prof Vincenzo Summa, uomo politico di grande cultura e sempre vicino alla gente comune che piange per la perdita di un importante punto di riferimento. Summa nel 1944 fondò il PCI ad Avigliano, assieme ad Andrea Mancusi, Andrea Manfredi e Paolo Regina. Summa fu l’ultimo sindaco comunista, tra il 1955 e 56, della generazione antifascista nata nel ventennio e cresciuta nel PCI togliattiano.Tre volte consigliere provinciale. Erano gli anni della guerra fredda e della contrapposizione con la Democrazia Cristiana di Vincenzo Verrastro.Figlio di falegnami, mestiere che fece anche lui, mentre seguiva le lezioni serali del maestro Vito Zaccagnino, futuro sindaco del PCI. Diplomatosi maestro, si laureo presso il magistero di Roma. “Partiva per Roma con una valigetta di Legno” ricordano i nipoti Vito e Franco Summa “ più pesante dei libri stessi. Per fortuna era piccola, il vestiario era ridotto per le condizioni economiche.”.Negli anni 60, Il prof Summa è stato il protagonista con l’allora giovane dirigente Vito Rosa, poi futuro sindaco di Avigliano, della occupazione delle terre nella frazione di Frusci. I proprietari terrieri dell’epoca erano i Doria, che avevano appaltato alla ditta Calice di Rionero, lo sfruttamento e il taglio del legname. Questo significava la distruzione del bosco, Summa organizzo e capeggiò l’occupazione delle terre di proprietà dei principi romani. Il bosco, il latifondo ed il Castello di Lagopesole furono, poi, ceduti dalla Famiglia Doria al Demanio Forestale.Vincenzo Summa nacque il 17 Aprile 1920, fu insegnante e poi direttore didattico ed ispettore.Figura importante nel processo democratico dopo il ventennio fascista, come dirigente comunista, primo cittadino e consigliere alla Provincia, massimo ente territoriale di quella epoca. Profondo sentito il cordoglio della comunità aviglianese.
 
Leonardo Pisani
fonte LA NUOVA DEL SUD
categoria: DA CLASSIFICARE
 
 
OkNotizie