NEWS

02/07/2009
COMUNICATO STAMPA DI GIANNI ROSA E ON. NICOLA PAGLIUCA
Le Ferrovie dello Stato per la tratta Potenza – Foggia dal 14 giugno scorso, data di entrata in vigore dell’orario estivo, sopprime per due treni giornalieri la fermata di Castel Lagopesole.
 
Le Ferrovie dello Stato per la tratta Potenza – Foggia dal 14 giugno scorso, data di entrata in vigore dell’orario estivo, sopprime per due treni giornalieri la fermata di Castel Lagopesole.A denunciarlo sono i numerosi cittadini/utenti residenti a Lagopesole e nei territori limitrofi quali il Comune di Filiano, che subiscono questo ennesimo disagio, e costretti senza alcun preavviso a cambiare in negativo le loro abitudini di vita.Della questione sono stati investiti Gianni Rosa – Vice Coordinatore Regionale del PDL è il capogruppo FI-PDL Nicola Pagliuca che ha presentato all’attenzione del governo regionale un’interrogazione urgente per conoscere le attività che si intendono intraprendere per il ripristino della situazione e così venire incontro alle esigenze dei cittadini.In una regione dove il livello infrastrutturale è molto basso, non è possibile sopprimere anche i servizi minimi esistenti senza creare un sicuro forte disagio ai cittadini, che troppo spesso, come nel caso in questione, non hanno neanche adeguate ed alternative forme di collegamento.Tra l’altro la zona in questione si caratterizza per una forte vocazione turistica e per la vicinanza ad una zona Paip nella quale sono localizzate alcune attività produttive, che non possono prescindere dalla presenza di un’adeguata infrastrutturazione ferroviaria.La speranza è che il governo regionale, anche questa volta, non rimanga indifferente alle sollecitazioni dei cittadini, che altro non hanno che sperare in un immediato ripristino della vecchia situazione.Certamente l’istanza presentata dagli esponenti del PDL, unica voce al momento, sarà più forte se opportunamente rafforzata dagli interventi dei rappresentanti dei governi comunali interessati, che sino ad oggi sono rimasti distanti dalla questione.
 
Leonardo Pisani
fonte LA NUOVA DEL SUD
categoria: DA CLASSIFICARE
 
 
OkNotizie