cerca nel sito

NEWS

10/02/2009
AVIGLIANO - IMMOBILE NELLA MUFFA
Il PdL "dodici famiglie dimenticate"
 
AVIGLIANO - Resta in attesa di risposta l’interrogazione presentata nel maggio del 2008 dal consigliere comunale della Lista Civica “Insieme per Avigliano verso il PdL”, Francesco Giordano, che a distanza di circa otto mesi nulla ha saputo sulle intenzioni dell’Amministrazione Tripaldi. L’interrogazione era relativa al precario stato di manutenzione dell’immobile adibito a edilizia residenziale pubblica, sito in Via Giulio Corbo, ed abitato da dodici famiglie. Otto mesi, parte dei quali di un inverno molto piovoso, hanno aggravato lo stato di precarietà dovuto all’usura del tempo ed alla totale assenza di manutenzione. I danni più gravi riguardano l’insalubrità derivante dalle notevoli e frequenti infiltrazioni di acqua, e dalla presenza di muffa sulle pareti delle singole abitazioni. I residenti hanno riferito che ogni volta che piove una consistente parte del corridoio di accesso agli scantinati si allaga e spesso capita anche a singole stanze di diverse abitazioni. Dai davanzali poi si staccano pezzi di marmo senza un motivo apparente, con grave rischio per chi si trova a passare nelle vicinanze. Alloggi di edilizia residenziale pubblica, per i quali è dovere dell’Amministrazione comunale, proprietaria dell’immobile, provvedere ai lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria. Per rinfrescargli la memoria fu presentata l’interrogazione nel maggio 2008, ma poiché nessuna riposta è giunta si deve dedurre che si tratta di una dimenticanza voluta, alla quale non vi sono giustificazioni. La questione investe la dimensione sanitaria, ma anche quella politica. Infiltrazioni di acqua e muffa non sono compatibili con il mantenimento di un buono stato di salute e con il rispetto di elementari regole igieniche, non è comprensibile come una costruzione di edilizia residenziale pubblica, nata per migliorare le condizioni abitative degli inquilini, si traduca in una costruzione in cui dominano precarietà e scarse condizioni di salubrità. Silenzio gravissimo dal punto di vista politico poiché dimostra l’indifferenza e la distanza della Giunta Tripaldi e dell’intero centrosinistra aviglianese dai problemi dei cittadini. Non ne siamo sorpresi, è solo l’ennesima dimostrazione del menefreghismo da sempre esistente. Il centrosinistra considera ad Avigliano il consenso certo e scontato, anche quando nulla fa per risolvere i problemi dei cittadini. Gli inquilini di Palazzo Corbo, dall’approvazione della prossima relazione revisionale e programmatica, niente hanno da attendersi, come niente hanno ottenuto nella precedente. Per queste cose i soldi non ci sono. La conferma arriva dall’assessore ai lavori pubblici Lacerenza che nei giorni scorsi, a mezzo degli organi di informazione, non citava i lavori di Palazzo Corbo tra le cose da fare entro il 2010. Eppure il Comune i canoni di locazione continua ad incassarli.
 
Gianni Rosa
fonte LA NUOVA DEL SUD
categoria: DA CLASSIFICARE
 
 
OkNotizie