NEWS

20/11/2008
BIBLIOMEDIATECA:
Avigliano Il PdL giudica positiva l'iniziativa del Comune
 
AVIGLIANO-“Lodevole l’opera che dovrebbe vedere la luce nel cortile dell’ex collegio provinciale, da qualche anno sede degli uffici dell’Amministrazione Comunale. Potrà dare risposta, almeno in parte, ai bisogni dei giovani aviglianesi, a quanti sono ancora presenti sul territorio ed a quanti per ragioni di studio, molto più spesso di lavoro, vivono fuori. Questo è uno dei pochi, se non l’unico punto, sul quale l’Amministrazione Comunale ci trova d’accordo con quanto affermato dal primo cittadino e dall’assessore alle attività culturali. Molto più profonde, numerose e radicate sono le perplessità sull’effettiva realizzazione dell’opera”. Il commento degli esponenti del Coordinamento Cittadino del PdL prende spunto dalla presentazione ufficiale del progetto della bibliomediateca avvenuta la scorsa domenica nella sala consiliare di Avigliano ed alla quale hanno preso parte, tra gli altri, i progettisti. Le osservazioni espresse in merito all’iniziativa non sono alimentate da uno sterile ed improduttivo spirito polemico, ma sono animate dal sincero desiderio di non illudere nuovamente gli aviglianesi, mostrando loro progetti stupendi che poi per lo più restano sulla carta, si realizzano a metà, finiscono per vedere la luce ad anni distanza dalla progettazione, quando oramai la loro funzione è superata. “Gli esempi sul territorio comunale si sprecano, ci limitiamo ad alcuni casi: il canile, i parcheggi del monastero e l’osservatorio attendono dei gestori e sono diventati dei monumenti all’incuria ed il Centro Polivalente, un immenso edificio destinato ad accogliere rilevanti iniziative, alcune concorrenti con quelle previste nella nuova struttura, dopo venti anni non è ancora ultimato. Basta questo ultimo a fugare ogni illusione. Quando fu progettato era avveniristico e quasi trasbordava dai bisogni culturali e ricreativi della comunità; mentre oggi continua ad essere incompleto, anche se ogni tanto se ne annuncia l’apertura e si fanno proclami per trovare dei gestori”. I precedenti, dunque, non depongono a favore di una rapida e positiva soluzione; il timore è che anche quest’opera resti solo nel libro dei desideri. In questo caso i tanti aviglianesi presenti alla presentazione del progetto si sentirebbero truffati da un centro sinistra al governo della città capace di grandi progetti e di grandi proclami, ma incompetente ed incapace alla prova dei fatti, anche per le opere spicciole e quotidiane. “Non vogliamo però sempre fare i detrattori e per il bene della comunità auguriamo all’Amministrazione di riuscire nel proprio intento, vigileremo affinché ogni cosa sia fatta nel migliore dei modi e produca il massimo risultato, anche in virtù della somma che sarà investita: circa 900 mila euro”.
 
Gianni Rosa
fonte IL QUOTIDIANO DELLA BASILICATA
categoria: DA CLASSIFICARE
 
 
OkNotizie