cerca nel sito

NEWS

26/10/2008
AZIONE GIOVANI: LA SCUOLA NON È SOLO UN CONTENITORE DI POSTI DI LAVORO E UN PARCHEGGIO
Oggi volantinaggio ad Avigliano
 
AVIGLIANO - “Diffida da facili strumentalizzazioni, la scuola non è solo un contenitore di posti di lavoro, ma una palestra per formare gli uomini e le donne del domani”. Con questa frase si apre il volantino che i ragazzi di Azione Giovani, la formazione giovanile di AN, verso il PDL, distribuiranno agli aviglianesi nella mattina di domenica 26 ottobre. Lo scopo dichiarato è proporre una riflessione sulla riforma Gelmini, fuori da schemi di appartenenza politica. I problemi al centro del dibattito politico ed oggetto di scontro con la sinistra sono molteplici, come dice Vincenzo Claps: “Un problema cui si deve dare soluzione è, in primo luogo, quello del numero degli insegnati, un vero esercito mal pagato e spesso demotivato. Vi è poi la questione del costo notevole dei libri di testo, che ogni anno vengono cambiati, e poi c’è la poca chiarezza dei voti in pagella, devono essere leggibili e non confondere i genitori sull’effettivo rendimento dei ragazzi, che devono poter prontamente intervenire in caso di disagio o di bisogno. Una riforma, dunque, a tutto tondo e verso la quale le critiche e le manifestazioni di protesta della sinistra sono solo strumentali”. A dimostrare l’intensità dell’impegno ed il reale desiderio di migliore la qualità dell’istruzione in Italia, agli ultimi posti nelle classifiche ufficiali sia in Europa sia nel mondo, per qualità dell’offerta formativa, è la possibilità di premiare i docenti più bravi. “La scuola non può essere un contenitore di posti per i docenti ed un parcheggio per i giovani che non trovano lavoro, deve tornare ad essere, come era in passato una palestra che formi gli uomini e le donne del domani; essa non può fornire solo vuote e sterili nozioni, ma deve anche trasmettere valori ed ideali. Io credo l’intervento della Gelmini sia animato da questo nobile ed irrinunciabile bisogno”. Il desiderio maggiore che alimenta l’operato dei giovani impegnati nel volantinaggio è far conoscere seriamente le proposte della Gelmini e riuscire a proporre un confronto aperto e leale con i giovani di sinistra, superandone confusione e pregiudizi. “L’istruzione è importante e deve essere veicolata da chi è realmente capace di farlo, non si può più accettare che per molti l’insegnamento sia divenuto un ripiego in mancanza di altre possibilità lavorative, mettendo in cattedra anche chi non è realmente motivato si fa il male dei ragazzi”.
 
Gianni Rosa
fonte LA NUOVA DEL SUD
categoria: DA CLASSIFICARE
 
 
OkNotizie