NEWS

15/04/2012
CENTRO STORICO IN DEGRADO E COPERTURE IN AMIANTO
La denuncia, contenuta in un'interrogazione, del gruppo consiliare del PDL
 
AVIGLIANO - «Il centro storico del Comune di Avigliano non ha certo brillato negli ultimi anni, anzi è divenuto per certi versi inabitabile dove per incuria e abbandono, i vari edifici costituiscono, in alcuni casi, un problema per la sicurezza dei cittadini residenti. Abbiamo più volte sottoposto all'attenzione del Consiglio Comunale il problema del centro storico dove alcuni edifici privati sono diventati insicuri e pericolosi e alcuni con coperture in amianto». La denuncia, contenuta in un'interrogazione, è del gruppo consiliare del Pdl. «E inutile ricordare - continua il Pdl - che una delle cause della degenerazione del centro storico è la superficialità delle varie amministrazioni comunali dove si continua a far finta di non vedere evidenti situazioni di pericolo perla salute e l'incolumità pubblica. L'ultimo caso, in ordine temporale, è nello storico quartiere dietro le rocche, in Via Michele Vaccaro, a pochi metri dalla storica Torre di Taccone del XlV secolo. Questa volta il problema non è "solamente" legato al depauperamento del decoro urbano o da qualche pietra caduta, ma alla presenza di una copertura in eternit completamente fatiscente e per giunta ad altezza uomo a circa i metro dal piano di strada». «i cittadini residenti - dicono i consiglieri del Pdl - ci hanno segnalato la presenza di questa struttura con la copertura in evidente stato di degrado, già oggetto di un parziale crollo, con evidente pericolo per la salute delle numerose famiglie con bambini presenti. Dopo una comunicazione da parte del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, in data 10/08/2009, effettuata in seguito ad un sopralluogo condotto con i tecnici del Comune e la successiva emissione di un'ordinanza di rimozione della copertura in data 30/10/2009, nulla è stato fatto. Da qui l'interrogazione al sindaco «per conoscere quali provvedimenti si intendono adottare». «Riteniamo che sia intollerabile la presenza di queste strutture con materiali pericolosi così esposte a contatto con i residenti. L'interesse primario dell'amministrazione comunale in questo caso, oltre a valorizzare queste aree di interesse storico, deve essere la salvaguardia della salute e l'incolumità di tutti cittadini».
 
Sandra Guglielmi
fonte LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO
categoria: DA CLASSIFICARE
 
 
OkNotizie