NEWS

04/07/2011
GIOCANDO S'IMPARA. L'ESTATE DI CHI RESTA IN CITTA'
Le iniziative dell'asilo comunale e de Il gioardino dei monelli
 
Con la chiusura delle scuole per i genitori che lavorano entrambi e che non hanno l'àncora dei nonni, complici anche le vacanze che, nel corso di questi anni, sono diventate sempre più "mordi e fuggi", il problema di dove lasciare i bambini e di come occupare le loro giornate diventa prioritario. Offrire un luogo di gioco, svago e divertimento, ma anche di apprendimento attraverso un'ampia gamma di offerte è stato quest'anno l'obiettivo dei due asili nido, quello comunale e "il giardino dei monelli", presenti ad Avigliano centro. L'assessorato alle politiche sociali del comune, in collaborazione con la cooperativa Centostrade, ha inaugurato uno spazio-gioco pomeridiano ogni lunedì, mercoledì e venerdì dalle 17,30 alle 19,30 con tre laboratori: arti e gioco (lunedì), Ludomatematica (mercoledì) e percorsi di Lettura e Narrazione (venerdì); inoltre sino al 6 agosto ci sarà "il sabato sensoriale" (dalle 16.30 alle 18.30), un percorso di educazione ai sensi curato dalla cooperativa"La Luna al Guinzaglio", che prevede tre officine: "Dal tatto al manufatto, ovvero come un giornale si fece albero"; "Libri illeggibili, ovvero come la lana si fece storia" e "Dialoghi con i materiali, ovvero come un rotolo di cartone perse la testa". Dal canto suo, invece, Il giardino dei monelli, oltre alla possibilità di frequentare la struttura, anche in tutto il mese di agosto, dalle 8,00 alle 19,30 con servizio mensa per un'accoglienza tout court post attività didattica, alternerà al gioco libero e ad attività non strutturate laboratori manipolativi, di lettura, psicomotori, progetti di educazione stradale, ambientale e contro il bullismo, cineforum e corsi di canto, classi di recupero e potenziamento e numerose visite guidate. Alla scoperta della tradizione e della cultura, dell'archeologia, degli animali e della natura, i piccoli, anche non iscritti al centro, verranno accompagnati in suggestivi ed affascinanti tour immaginati per rendere la loro estate diversa, suggestiva e stimolante. Si è partiti con la visita agli artigiani di Avigliano e si continuerà con un laboratorio presso il Museo Archeologico nazionale di Potenza in collaborazione con l'associazione Archeoworking; il mondo dei cavalli, animali con i quali i bambini instaurano con immediatezza e semplicità un rapporto speciale, riempirà la giornata del 23 luglio nella scuderia 3H, dove i bambini, oltre a cavalcare, striglieranno gli animali iniziando a entrare nel loro mondo; il 30 luglio il meraviglioso universo delle api e il paziente e industrioso lavoro che si nasconde in una goccia di miele saranno al centro della visita presso la cooperativa Bioflores di Potenza; il 2 agosto ci sarà un pic nic sul Monte Carmine, e il 3 settembre si chiuderà con una gita al castello di Lagopesole. Perché come diceva lo scrittore e pedagogista russo Sergei Hessen «la scuola non deve limitarsi all'istruzione, ma deve appoggiarsi su due colonne, il lavoro intellettuale e il gioco educativo».
 
Sandra Guglielmi
fonte LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO
categoria: DA CLASSIFICARE
 
 
OkNotizie