cerca nel sito

NEWS

11/06/2011
INSUFFICIENTE L'ORGANICO DELLA POLIZIA MUNICIPALE
Nonostante ciò si susseguono le mobilità
 
Era la primavera del 2008 quando il comune di Avigliano bandì un concorso per tre posti di agente di polizia municipale. A distanza di soli tre anni, nonostante da più parti si continuino a denunciare carenze di organico, con le conseguenti difficoltà a presidiare zone nevralgiche per il traffico, amplificatesi in concomitanza con i lavori di rifacimento della pavimentazione cittadina tutt'ora in corso, il nulla osta al trasferimento per mobilità presso il comune di Potenza di un agente, fa sbottare l'opposizione. «Nell'incontro, sollecitato dai consiglieri del Pdl, con cittadini e commercianti di Corso Garibaldi, finalizzato al ripristino del doppio senso di circolazione - ha affermato il capogruppo dell'opposizione Domenico Salvatore - , il Primo cittadino affermava di non aver personale di Polizia municipale a sufficienza per poter garantire un corretto svolgimento del traffico e che la soluzione trovata del senso unico fosse l'unica praticabile. Tuttavia, a riprova dell'insufficienza di personale inquadrato nell'organico del Corpo della Polizia Municipale la Giunta Summa ha concesso il nulla osta al trasferimento per mobilità proprio di un vigile urbano». «Dopo il concorso e la formazione della graduatoria - rincara il gruppo consiliare del Pdl - non è il primo caso di trasferimento. Già a ottobre 2010 venne dato il nulla osta ad un altro agente». «Il concorso pubblico - dice Salvatore - rispondeva all'esigenza di garantire nuove unità per far fronte a prossimi pensionamenti e ad un organico già non completo. Quale logica spinge l'amministrazione Summa a favorire l'esodo di personale dipendente quando lo stesso denuncia la carenza di organico? E' forse intenzione del Sindaco di dare corso allo scorrimento di una graduatoria non ancora scaduta o attendere la scadenza della stessa non essendoci concittadini nelle posizioni successive?». « L'evidente paradosso» è finito al centro di un'interrogazione al sindaco per conoscere i motivi del trasferimento e cosa si intenda fare per ovviare all'ulteriore riduzione di personale. «Stiamo impoverendo - conclude l'opposizione - l'organico di un comparto importante di questo ente volto a garantire la sicurezza dei cittadini e il presidio del territorio».
 
Sandra Guglielmi
fonte LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO
categoria: DA CLASSIFICARE
 
 
OkNotizie