NEWS

21/11/2010
LA WIND LASCIA AVIGLIANO SENZA SEGNALE
Da giorni gli utenti della compagnia telefonica lamentano l'assenza completa della copertura di rete da parte del gestore
 
«Wind, il cliente da lei chiamato non è al momento raggiungibile». E' da giovedì scorso che chi cerca di contattare utenti di telefonia mobile dell'Infostrada nel territorio di Avigliano centro sente ripetere la frase da voce registrata. Sono centinaia i clienti che hanno scelto la compagnia telefonica per i loro cellulari rimasti senza linea per l'assenza completa della copertura da parte del gestore. Dal 155, subissato di segnalazioni e reclami, fanno sapere che la riparazione del guasto avverrà entro lunedì e nella cittadina sono in tanti, stanchi dei disservizi del gestore, ad aver preso iniziative per passare ad un altro operatore. Non è la prima volta, infatti, che le schede wind restano mute anche per una settimana, arrecando non pochi disagi e danni agli utenti e più volte anche l'Adoc Basilicata ha denunciato le continue interruzioni del servizio di telefonia mobile, divenuto oramai, in molti casi, indispensabile. Bastano pochi esempi per capire la gravità di un problema che la wind, a quanto denunciano gli aviglianesi e conferma il reiterarsi del disservizio, non si è impegnata a risolvere: irreperibilità, nel caso di urgenze, di personale impiegato nella sanità, difficoltà per le attività commerciali, impossibilità di contattare ed essere contattati con possibile perdita di opportunità lavorative e mancanza di comunicazioni indifferibili. «Aspetto che mi contattino dall'ospedale per un ricovero in vista di un intervento - ci racconta una signora - e ho lasciato, come recapiti, solo i numeri di cellulare miei e dei miei familiari, tutti wind». «Io aspetto che mi telefonino per la firma di un contratto - ci dice un'altra donna - ed ho paura che la telefonata, dopo mesi di attesa, arrivi proprio ora che non sono raggiungibile». «Come facciamo a garantire la reperibilità all'ospedale - si chiedono sconsolati degli ospedalieri»? La Gazzetta ha provato a parlare, invano, con un responsabile, poiché gli operatori del call center ci dicono di non avere possibilità di metterci in contatto con alcuno, ragion per cui non è stato possibile capire cosa accadrà dopo l'ennesima riparazione del guasto. Sarà sostituito il ripetitore? La wind adotterà qualche accorgimento per evitare di lasciare ancora una volta senza linea gli aviglianesi? L'unica cosa che possono fare gli utenti è armarsi di tanta pazienza e, se si contatta il 155, annotare la data, l'ora e il numero di pratica della chiamata per un eventuale risarcimento danni, che tuttavia non indennizzerebbe l'enorme disservizio. Nella carta servizi, infatti, la wind s'impegna «ad eliminare eventuali irregolarità funzionali del servizio entro il quarto giorno non festivo successivo a quello in cui è pervenuta la segnalazione. Nel caso in cui Wind non osservi i predetti termini, il Cliente ha diritto ad un indennizzo di entità commisurata, alla durata del disservizio ed ai volumi di traffico sviluppati, fino ad un massimo di ? 5,16 per ogni giorno di ritardo».
 
Sandra Guglielmi
fonte LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO
categoria: DA CLASSIFICARE
 
 
OkNotizie

I COMMENTI DEI VISITATORI
Gerardo da Avigliano | 25/11/2010 - 08:04
 
e sai che disperazione......passa a Vodafone
 
Avv. Paola Dursi da oriolo cs | 28/02/2011 - 09:13
 
chiedete il ris. danni...l'hanno già fatto in tanti e la wind è costretta a pagare, o meglio le conviene, ma non paga automaticamente, nè in fase di conciliazione , piochè attua la politica della selezione, ovvero attendono chi realmente propone citazione per ris. danni.
sono un avvocato di Oriolo, foro di Castrovillari.
qui mi è capitata la stessa cosa per l'anno 2010, periodo ottobre -novembre, assenza totale di linea.
 
paola dursi da Oriolo | 13/04/2011 - 15:23
 
chiedo che venga rimossa la pubblicazione dal Vs. sito, del commento in merito al disservizio wind. avevate detto che la mail non sarebbe stata pubblicata ed invece mi stanno inviando mail da locri. cancellatemi immediatamente.
 
Domenico da Avigliano | 13/04/2011 - 20:18
 
chiedete il risarcimento danni...l'hanno già fatto in tanti e la wind è costretta a pagare, o meglio le conviene, ma non paga automaticamente, nè in fase di conciliazione , piochè attua la politica della selezione, ovvero attendono chi realmente propone citazione per ris. danni per assenza totale di linea.