NEWS

08/11/2009
LA STRUTTURA PER I RANDAGI AVRA' 110 POSTI.
I dati resi noti dall'ufficio tecnico comunale.
 
L’iter del canile di Avigliano inizia nel 1996. Sulla strada che da Avigliano arriva a Potenza per Montocchio, prima di arrivare alla frazione «Acquabianca», in località «tre ponti», viene individuata un’ex cava come luogo adatto per costruire il canile comunale. Il progetto originario prevedeva una spesa di 185.924 euro cui vanno aggiunti altri 21.000 spesi nel 2007 per lavori di adeguamento richiesti a seguito di un sopralluogo di veterinari dell’Asp e altri 16.500 per lavori in corso e che dovrebbero terminare entro una ventina di giorni. Perché questi ulteriori lavori? Ma soprattutto perché questi ritardi? Lo abbiamo chiesto ad uno dei dirigenti dell’Ufficio Tecnico del Comune di Avigliano, l’ing. Maria Mecca, che ci ha spiegato che, nonostante la procedura di affidamento del canile sia terminata, si è dovuto procedere ad ulteriori lavori per adeguare la struttura alle prescrizioni dei veterinari dell’Asp, essendo la normativa di riferimento in continua evoluzione. «Se il nuovo sopralluogo darà esito positivo, considerando conformi i lavori, tra i quali la dotazione di un bagno in più per l’ambulatorio e di una superficie lavabile per le cucce, tra un mese potrebbe finalmente partire il canile, che avrà 110 posti». Per la gestione la spesa sarà di 9000 euro come contributo annuo e di euro 0,8 per cane, a fronte di una spesa, per i 60 posti (in realtà ci sono stati quasi sempre almeno una ventina di cani in più) occupati presso il canile di Baragiano nell’anno passato di 16.000 euro.
 
Sandra Guglielmi
fonte LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO
categoria: DA CLASSIFICARE
 
 
OkNotizie