NEWS

26/06/2008
WEEKEND IN VIA ROMA TRA GLI ANTICHI SAPERI DEGLI ARTIGIANI
Per tre giorni ad Avigliano
 
Per un weekend via Roma, ad Avigliano, si rianimerà degli antichi saperi artigiani. Da oggi (VENERDI’ 27 GIUGNO), sino a domenica, dalle ore 19, il percorso che nel passato raccoglieva quasi l’80% delle botteghe artigiane, vedrà rivivere l’arte dei maestri coltellinai, ebanisti, tessitori, orafi, ceramisti e decoratori che hanno reso famosa nel mondo la cittadina gianturchiana. Con l’intento di attuare una doppia valorizzazione, quella dell’artigianato e quella del centro storico della cittadina, l’associazione “5 sensi” ha messo in piedi la prima edizione del “Weekend in via Roma”. Partendo dal dato di fatto che Avigliano non ha visto in questi anni un progetto di recupero del centro storico, con il risultato di un progressivo disfacimento di vecchi edifici, che in molti casi versano in uno stato di totale abbandono, poiché i proprietari sono poco propensi a ristrutturare piccole unità abitative senza incentivi e uno specifico piano di riqualificazione, “5 sensi” ha pensato di fare, in via informale, la proposta all’amministrazione comunale di riaprire mutui a tasso agevolato per il recupero di unità abitative che possono richiamare nella cittadina, ad esempio, studenti universitari, e con questa iniziativa ha pensato di poter sensibilizzare la comunità. «Vogliamo riportare la gente in una zona del centro storico pressoché dimenticata – afferma Francesco Giordano, presidente dell’associazione – ma anche ricordare cosa ha rappresentato l’universo artigiano per la cittadina». «Avigliano – ha continuato – ha avuto grandi maestri, come Rocco Rosiello, uno dei più grandi ebanisti del centro sud, il cui unico allievo vivente, Angelo Gallicchio, vive a Montecarlo e ha lavorato per importanti personalità in tutta Europa».Saranno allestite in suggestivi locali ubicati lungo l’affascinante percorso numerose botteghe artigiane, cui daranno vita i soci di Aviliart, associazione di artigiani cittadini nata per far rivivere e promuovere all’esterno i taciti saperi dell’artigianato locale, e mostre di artisti, tra i quali Vincenzo Claps, Vito Masi, Marcello Samela e Anna Giordano. L’affascinante itinerario sarà allietato da stand di prodotti tipici agroalimentari locali e musica folkloristica.
 
Sandra Guglielmi
fonte LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO
categoria: DA CLASSIFICARE
 
 
OkNotizie