NEWS

04/09/2012
PRIMA IL NUBIFRAGIO POI IL BLACK OUT
Diverse zone del centro e alcune contrade rimaste senza corrente elettrica. Molte attività commerciali costrette ad abbassare le saracinesche prima del tempo
 
Avigliano - La prima domenica di settembre sembra già segnare la fine dell'estate. Con l'arrivo di “Poppea” anche il sud Italia è nel vortice depressionario. In Basilicata, infatti, con la nuova ondata di maltempo si registrano notevoli diminuzioni delle temperature e, nel primo pomeriggio, in gran parte della regione, si sono scatenati violenti temporali, accompagnati da gradine e raffiche di vento. Anche il comune giantuchiano è finito nel mirino di Poppea con fenomeni temporaleschi brevi ma molto intensi e accompagnati da lampi e tuoni. A partire dalle 15, infatti, fulmini e pioggia scosciante si sono abbattuti in tutto il territorio comunale. Durante il temporale, infine, si è verificato un lungo blackout nelle aree al centro e a nord del comune. Solo nel tardo pomeriggio, in alcune zone rurali è stata ripristinata la corrente elettrica; mentre, in Via Fabrizio De Andrè, il disagio si è protratto per tutta la serata. Dopo diverse ore al buio, l’area a nord del comune risultava ancora isolata, nonostante, il tempestivo intervento fatto dai tecnici dell’Enel. Probabilmente, si è trattato di un guasto alla rete elettrica, che ha determinato l’isolamento di alcune contrade per tutta la serata. Molte le segnalazioni giunte al numero verde Enel, fatte dai cittadini. Anche alcune attività commerciali, dopo il protrarsi del blackout che ha lasciato al buio parte del comune di Avigliano, hanno deciso di anticipare la chiusura serale. Così, i primi accenni di maltempo, hanno già comportato alcuni disagi per i cittadini, ma i metereologi continuano ad annunciare che il peggio deve ancora arrivare.
 
Antonella Rosa
fonte IL QUOTIDIANO DELLA BASILICATA
categoria: DA CLASSIFICARE
 
 
OkNotizie