NEWS

01/07/2012
QUANDO CICLISMO FA RIMA CON SICUREZZA
Manifestazione del gruppo di Avigliano
 
AVIGLIANO - C’era tanta allegria ed emozione venerdì scorso nel chiostro Palazzo di Città, dove si è tenuta la manifestazione organizzata dal “Gruppo ciclismo Avigliano”. L’evento, che si è aperto con la presentazione degli sportivi del comune gianturchiano, ha avuto la finalità di sensibilizzare le istituzioni e i cittadini, sull’importante tematica della sicurezza stradale. Il “Gruppo Ciclismo Avigliano” nasce, infatti, dalla passione per il ciclismo amatoriale su strada, che unisce il piacere della vita all’aria aperta e il senso di benessere e libertà. Dunque, la pratica di uno sport sano, che genera energie positive; ma non mancano situazioni di disagio determinate dalla carenza di infrastrutture e difficoltà di percorrenza di strade sconnesse. I ciclisti sono, spesso, esposti a numerosi rischi, pertanto è importante limitare gli incidenti su strada, con una maggiore attenzione da parte di tutti. Così, si è voluto sottolineare l’importanza della sicurezza stradale, alla presenza del Presidente del Comitato Regionale Basilicata Federazione Ciclisti Italiana (F.C.I.), Matteo Lioi, del Comandante della Polizia Municipale di Avigliano, Maggiore Donato Rosa, del ciclista professionista della Provincia di Potenza, Antonio Santoro, del vice Questore Aggiunto della Polizia stradale di Potenza, Caterina Padula, del Presidente “Polisportiva Iacovino” settore giovanile, Vincenzo Iacovino e del componente settore tecnico nazionale F.C.I., Vincenzo Sileo. La comunità aviglianese, in questo contesto, ha avuto l’opportunità di riflettere sull’importanza di prevenire situazioni pericolose, proprio attraverso la comunicazione. Oltre agli sportivi del territorio comunale, hanno contribuito a ribadire l’importanza del rispetto del codice della strada e delle norme comportamentali, anche Ivan Santoro, assessore alle Politiche Sociali, Tommaso Samela, consigliere della Provincia di Potenza e il comandante della stazione carabinieri di Avigliano, Cianciarulo. Durante la manifestazione, sono stati ricordati Francesco Sabato e Rocco Mancuso - ciclisti amatori - vittime della strada, scomparsi tragicamente durante una delle tante uscite di allenamento. L’evento si è concluso con la consegna delle divise estive da parte del professionista lucano Santoro, che quest’anno è stato impegnato con l’Androni - Venezuela. «La maglietta di colore “giallo flou” è necessaria per renderci visibili e riconoscibili anche ad altri gruppi amatoriali ma, soprattutto, per rendere più sicure le nostre uscite su strada» - hanno spiegato gli sportivi presenti all’incontro.
 
Antonella Rosa
fonte IL QUOTIDIANO DELLA BASILICATA
categoria: DA CLASSIFICARE
 
 
OkNotizie