cerca nel sito

NEWS

09/05/2012
SENZA FUTURO
Avigliano,il PDL boccia il bilancio consuntivo - Per amministrare così basterebbe un commissario
 
AVIGLIANO - Basterebbe' un commissario per il Comune di Avigliano per gestire l'ordinaria amministrazione senza affrontare i reali problemi del paese. Questo il giudizio del gruppo consiliare del Pdl dopo l'approvazione del bilancio consuntivo 2011 in Consiglio Comunale. Secondo il Pdl mentre in passato si accusava Tremonti ed il governo di centrodestra "nemico degli enti locali", ora con maggiori tagli il centrosinistra ha smesso i mugugni e le accuse, ora sembra andare per il verso giusto. "Stesso atteggiamento mostrato nei confronti del "pasticcio" fatto dal Governo Regionale, per quanto riguarda la Forestazione, comparto gestito dalle ex Comunità Montane, ora affidato ai comuni capofila delle Comunità Locali, tra cui Avigliano" continua l'opposizione. "Purtroppo non abbiamo registrato alcuna presa dl posizione sia da parte dell'Anci che di molti Sindaci di centrosinistra, che da oggi dovranno fare i conti con il trasferimento dei fondi dalla Regione per gestire la forestazione e le conseguenze che questi avranno sui bilanci comunali al fine del rispetto del Patto di Stabilità". Per il Pdl si continua con la solita rassegnazione e mancanza di prospettive politiche del centrosinistra aviglianese ed il suo navigare a vista "Sulle grandi tematiche, la Giunta Summa non ha saputo dare risposte concrete, un esempio è il Regolamento Urbanistico2 continua il Pdl "mentre il tessuto produttivo aviglianese , storicamente basato sull'artigianato e l'edilizia, sta subendo un contraccolpo non indifferente, come del resto le casse comunali che si vedono mancare risorse importanti per il mancato pagamento degli oneri di urbanizzazione". Il Pdl sottolinea che nel bilancio, al Titolo IV, categoria 05 'Proventi derivanti dalle concessioni edilizie e dalle sanzioni previste dalla disciplina urbanistica", nel 2008 prima del blocco urbanistico, ammontava a 646.283,60 euro, oggi nel 2011 ammonta a 127.225,60 ma stranamente, i dirigenti dei maggiori sindacati residenti nel comune, non hanno mai detto nulla sui darmi provocati dall'amministrazione di centrosinistra dovuti alla mancata approvazione del Regolamento Urbanistico. Per non parlare di rete fognaria, depuratore e raccolta differenziata, che se per fine anno non tocca il 65% porterà costi aggiuntivi. Per amministrare così basterebbe un commissario
 
anonimo
fonte LA NUOVA DEL SUD
categoria: DA CLASSIFICARE
 
 
OkNotizie