NEWS

10/04/2012
MONTE CALVARIO, CHIESTA L'ISTALLAZIONE DI UNA NUOVA ANTENNA
Il consigliere Summa ha sollecitato l'intervento dell' Arpab
 
AVIGLIANO - A seguito della presentazione al Comune di Avigliano di una nuova richiesta di installazione di impianto tecnologico di radio telecomunicazioni per telefonia cellulare in località "Monte Calvario", situata nel centro abitato di Avigliano, il consigliere comunale di Avigliano, Angelo Summa ha sollecitato l'Agenzia regionale per l'ambiente di Basilicata (Arpab) a effettuare «un'approfondita misurazione delle frequenze dei campi elettromagnetici emesse dagli impianti da tempo in esercizio nel medesimo sito dove oggi si chiede l'installazione di un nuovo impianto tecnologico» La richiesta di un intervento dell'arpab deriva dalla circostanza che, «negli ultimi anni - ha fatto sapere Summa- sono stati diagnosticati numerosi casi di patologie tumorali tra i residenti nelle strade di Avigliano a ridosso proprio del "Monte Calvario"» luogo dove si trovano numerosi impianti di radio telecomunicazione. A tutela della salute pubblica, «senza voler alimentare facili allarmismi, si richiede urgentemente all'Arpab di procedere con i controlli e le misurazioni necessarie». Una richiesta di intervento basanta anche su quanto previsto dall'articolo 14 della legge quadro 36 del 2001 che assegna alle Agenzie regionali per l'ambiente «le funzioni di controllo e vigilanza ambientale in materia di campi elettromagnetici» e tali controlli vengono in genere «effettuati nelle aree in cui la popolazione può accedere facilmente e, soprattutto, in quelle a permanenza prolungata (per più di quattro ore giornaliere) di persone, con particolare attenzione ai recettori cosiddetti sensibili (quali scuole, asili, case di riposo, ecc). L'auspicio dell'esponente politico comunale, pertanto, è quello «che l'Arpab rilevi con esattezza le emissioni elettromagnetiche presenti nella zona del "Calvario"» e, operando in sinergia con l'Azienda sanitaria di Potenza, «verifichi se esista un nesso di causalità tra le emissioni elettromagnetiche e le numerose patologie tumorali riscontrate tra i cittadini di Avigliano residenti a ridosso dell'area del "Monte Calvario" di Avigliano».
 
anonimo
fonte IL QUOTIDIANO DELLA BASILICATA
categoria: DA CLASSIFICARE
 
 
OkNotizie