NEWS

12/03/2015
LA STORIA INFINITA DEL PARTITO DEMOCRATICO NELLE FRAZIONI
Ad Avigliano: 'La storia non è la memoria, ma la parola secondo donato'
 
“Ho detto di no e non lo farò e se per natura la testa io ho dura, ho detto di no e non lo farò. Ma tutto sommato Ho detto di SI! E voglio così e ve lo dirò!” Ecco la filastrocca che riassume in modo perfetto e attuale le problematiche psico- comportamentali del gruppo dormiente che inizia a comparire alla fine della legislatura comunale di Avigliano per esplodere, entro il tempo utile delle trattative, per la presentazione delle liste. In questa tornata il tutto si può risolvere in modo graduale e armonico se si riesce a mantenere nei confronti dei nostri “piccoli” (uno basso) despoti un atteggiamento di calma e li lasciamo cuocere nel loro brodo. Sapete chi era il candidato ideale di “Cicero Pro Domo Sua” da contrapporre a Vito Summa? Non Mimì Pace ma l’ingegnere Nicola Grippa, vecchia conoscenza della politica, da segretario della democristiana cristiana a consigliere comunale nel 1993 e capogruppo della maggioranza del sindaco Mimì Pace. Colui che diede la spinta guidando la cordata di partito per far dimettere il loro sindaco reo di aver cacciato il “Cicero Pro Domo Sua” dalla giunta per manifesta incapacità e dalle mani bucate. Bene il cerchio illuminante degli orsi dormienti usciti dal letargo con in testa dicono ma io non ci credo che sono loro troppo intellettuali per perdersi in beghe “paesane”: Mimì Salvatore, Salvatore Mascolo e Michele Claps dopo una prolungata seduta spiritica il cerchio illuminante ha detto no (forse perché non risponde a loro) preferendo il già collaudato in negativo Mimì Pace. La loro è una scelta tecnica della politica che deve rimanere fuori dal parere della VIA (valutazione di impatto ambientale), questo perché la procedura di VIA viene strutturata sul principio dell’azione preventiva: in base alla quale la migliore politica comunale consiste nel prevenire gli effetti negativi legati alla realizzazione dei comportamenti anziché combatterne successivamente gli effetti. E Nicola Grippa essendo esperto in materia li avrebbe fatti fessi. Nicola, come amico e professionista lo stimo assai, come politico un po’ meno anche se come sindaco credo farebbe meglio rispetto a Mimì, comunque io preferisco ai due sempre Vito Summa perché è meno VIA e più VAS(Valutazione ambientale strategica). Mi sa tanto che questi orsi propositori a stagione quinquennale pensano che la nostra comunità nel frattempo, si fosse fatta distratta e non tenesse più in conto il loro vero obbiettivo di non cambiare direzione, e politica (il passato è storia, la storia è presente) ma solo quello di combattere le capacità di Vito Summa, Antonio Bochicchio e Vito Lucia di aver governato in continuazione a quanto iniziato dalla giunta Tripaldi (2000 – 2010) situazioni scabrose e debitorie ereditate dai governi della città dal 15 giugno 1975 con Vito Carmelo Rosa sindaco, dal 14 maggio 1978, Gerardo Coviello, dal 18 settembre 1985, Giuseppe Tripaldi detto Pinuccio, dal 29 maggio 1988, Francesco Mancusi, dal 6 giugno 1993 il ritorno di Pinuccio Tripaldi (primo sindaco eletto direttamente dal popolo sconfiggendo Mimì Salvatore e anche il primo sindaco con le palle sotto che si dimise per denunziare le azioni mirate del suo partito), dal 28 maggio 1995 Nicola Coviello vicesindaco facente funzioni di sindaco e dal 19 novembre 1995 fino al 16 aprile 2000 Domenico Pace detto Mimì. Se il partito democratico diventa sempre più duale e la periferia di Sant’Angelo rappresenta il 60% delle tessere di chi non possiede niente che assedia la comunità blindata di un’intera città. La soluzione se passa la linea nordista può essere solo quella di cambiare residenza e trasferirci tutti a Giardiniera. Notizia letta sul giornale, ora anche la frazione di Possidente ha formato un comitato guidato da un cognome vecchio ma un nome nuovo, Federica Sabia per proporre le primarie di “zona” dal basso. Le faranno il 22 marzo. Mi sa tanto che Avigliano non è più la Nazione di un tempo, oggi è diventata gli Stati disuniti di Avigliano. Tutti tranquilli che c’è ancora tempo per una rimpatriata: si vota il 31 maggio.
 
Enzo Claps
fonte AVIGLIANONLINE.EU
categoria: POLITICA
 
 

I COMMENTI DEI VISITATORI
andrea pace da avigliano | 12/03/2015 - 10:50
 
LEI NON MERITA RISPOSTE...L'UNICA COSA CHE MI CHIEDO COME MAI LA FANNO SCRIVERE...MI SEMBRA MOLTO STRANO...TRA L'ALTRO SCRIVE INNUMEREVOLI "STRONZATE"... AH DIMENTICAVO, IN BOCCA AL LUPO PER LA SUA CARRIERA...
 
ENZO CLAPS da AVIGLIANO | 12/03/2015 - 12:15
 
Ogni scarafone è bello a papa suj: dum excusare credis, accusas, se prima era un piccolo indizio ora è certezza che si ha qualcosa da nascondere. Dott. Andrea Pace grazie per gli auguri della mia carriera, noto che la sua promette bene in quel di Giardiniera.
 
carmela da avigliano | 12/03/2015 - 13:15
 
Salve, mi sono imbattuta a leggere questo articolo e relativi commenti e non ho potuto far a meno di notare la risposta piena di buffonaggine dello scrittore enzo claps e mi sono chiesta( o meglio preoccupata)se lei, proprio lei con tali toni sia in grado di esprimere giudizi su chi potrebbe essere il prossimo Sindaco... noto inoltre con quanta positività parla dell attuale Sindaco e la sua ricandidatura....rinfreschiamoci un po le idee, magari andando a fare un bel bagno nelle mille buche presenti sulle strade di Avigliano. 2010-2015 DI FOSSI
 
Possidente Francesco da Possidente | 12/03/2015 - 14:10
 
Visto che ironizzi sulle primarie dal basso e che conosci a meraviglia tutte le dinamiche della politica della Nazione Aviglianese mi dici i candidati del tanto decantato trio Summa-Bochicchio Lucia nella comunita' di Possidente
 
ENZO CLAPS da AVIGLIANO | 12/03/2015 - 15:54
 
Signor Frencesco Possidente, non credo di aver ironizzato scrivendo “ (…) proporre le primarie di “zona” dal basso. Le faranno il 22 marzo (…)”. Ho solo riportato un dato. Basta leggere attentamente l’articolo di oggi pubblicato sulla nuova del sud dal titolo “Possidente lancia le primarie” per capire che il termine dal “basso”, nell’esposizione dei fatti lo usa Federica Sabia: “ (…) progetto democratico dal basso (…)” e lo ripete di seguito “ (…) questo tentativo dal basso (…)”. Per quanto mi riguarda Avigliano è indivisibile e le primarie per la scelta del sindaco come dei consiglieri devono poter votare tutti gli aviglianesi. Se dovessi decidere io per la zona di Possidente proporrei la candidatura a consigliere del preside Peppino Coviello. Alla signora Carmela non rispondo semplicemente perché sono contrario al “whistleblower” (soffiatore nel fischietto).
 
andrea pace da avigliano | 12/03/2015 - 15:57
 
Guardi siamo in un paese democratico e ognuno può esprimere le proprie idee... Posso garantirle che non sto qui a difendere le persone da lei citate e le assicuro inoltre che non ho niente da nascondere (nel mondo politico non ci sono mai entrato e le assicuro che non ci entrerò mai)...Provo invece rabbia e ribrezzo per i toni e gli aggettivi con cui le piace descrivere cose e persone...(mi chiedo infatti se è il caso che lei usi la parola orso su altre persone, mi viene da ridere...) Comunque credo che lei è destinato a rimanere solo con i suoi articoli... Io in quel di Giardiniera, lei invece non immagino dove... P.s. Le ricordo che nel 2012 si merito' la risposta del dottor Rosa in un comunicato che la descriveva perfettamente per quello che è... Lei cade sempre nelle stesse buche, più grandi di quelle che ci sono in paese dal 2010...
 
ENZO CLAPS da AVIGLIANO | 12/03/2015 - 17:42
 
Senta “dott.” Pace chiamare “orsi” un gruppo di persone è una metafora che fa parte dello stile di chi scrive, ovvero, consiste nel riportare una parola dell’articolo per ricordare un contesto mediante un paragone sottinteso. E come diceva Aristotele: “.La cosa di gran lunga più importante é essere un maestro di metafore ed é l’unica cosa che non può essere imparata dagli altri; essa é anche segno di genio, giacché una buona metafora implica una percezione intuitiva della somiglianza nelle diversità.”, quindi non cimentarti o scherzare con le metafore. Per il resto e chiudo: la consiglio di non scendere sul personale con le allusioni, richiamando in aiuto il “dott.” (non mi risulta dottore) Rosa protesti finire nella ??????.
 
andrea pace da avigliano | 12/03/2015 - 22:17
 
Guardi al momento ho un diploma...e le assicuro che può bastare per rispondere a un tipo come lei.. Continui a scrivere pure perche' credo le ho gia' dato troppa importanza... Guardando gli altri commenti che ha postato negli altri articoli ho l'impressione che è una persona abbastanza "CATTIVA"... E comunque per quanto rigurada la parola ORSO anche la mia era una metafora.. La prego di cogliere il senso...ahah BUONE COSE SIGNOR CLAPS E MI RACCOMANDO CONTINUI A NUTRIRSI DI QUESTI SCRITTI... ;)
 
ENZO CLAPS da AVIGLIANO | 12/03/2015 - 23:13
 
Ti meravigli della mia cattiveria e non si preoccupi della sua stupidità coscienziosa. Tra ella che è un diplomato e me che ho la terza avviamento c’è un abisso. William Shakespeare, Manzoni, non avrebbero potuto scrivere meravigliose tragedie e romanzi se non si fossero servito di cattivi e malvagi, senza dimenticare le malvagie matrigne di Biancaneve e Cenerentola. Ma che te lo ricordo a fare tanto ella è un diplomato. Dimenticavo: Nomen omen e comunque per ella provo cum-patire.
 
andrea pace da avigliano | 13/03/2015 - 08:32
 
VAI A LAVORARE...CHE ORMAI PER IL PREMIO STREGA NON C'E' PIU NULLA DA FARE... ANCHE SE TROVARTI UN POSTO E' IMPOSSIBILE... QUELLO CHE PROVO IO PER LEI GLIELO DIRO' IN PRIVATO PERCHE' PRIMA O POI CI SARA' OCCASIONE...