cerca nel sito

NEWS

06/04/2012
LA SP 30 PER IL CAPOLUOGO VA MESSA IN SICUREZZA
L' assessore Valluzzi: Appena ci saranno le condizioni.
 
AVIGLIANO - Le criticità presenti sulla strada provinciale n 30 "dl Giuliano" che conduce dal capoluogo al comune di Avigliano sono da tempo note agli uffici e all' assessorato alla viabilità della Provincia di Potenza. Più volte infatti i consiglieri provinciali dell'area, Ivan Santoro, Tommaso Samela e Leonardo Lovallo, hanno sollecitato all'amministrazione sopralluoghi ed azioni manutentive su un tratto di strada importante che attraversa le contrade di Giuliano, Torretta, Capoiazzo e Legatone». Così l'assessore alla Viabilità della Provincia Nicola Valluzzi, in merito alla nota inviata dal capogruppo in Consiglio provinciale dei Democratici e Cattolici Vincenzo Libonati. «Nonostante la previsione di un intervento manutentivo già appaltato, consegnato e non ancora iniziato, per un importo di 70 mila euro - prosegue Valluzzi - finanziato con mutuo a carico dell'ente, le scarse risorse presenti in bilancio, dovute alla sostanziale riduzione dei trasferimenti statali, non hanno consentito di far fronte con tempestività a tutte le problematiche presenti sull'arteria in questione. Ciononostante, pur con le ridotte previsioni del bilancio 2012 e non appena avremo disponibilità di spesa sull'avanzo di amministrazione 2011, patto di stabilità permettendo, proveremo a mettere in campo ulteriori interventi per eliminare le altre criticità che minacciano la sicurezza delle centinaia di automobilistiche quotidianamente percorrono l'arteria». Va da sé - conclude l'assessore Valluzzi- che anche su questa strada risulta indispensabile un completo intervento di ammodernamento emessa m sicurezza che potrà essere finanziato nell'ambito di un generale programma straordinario di manutenzione della viabilità provinciale, che diffusamente presenta condizioni di precarietà, destinando a tale scopo, ad esempio, le risorse derivanti dal contenuto dell'art. 16 del decreto sulle liberalizzazioni; diversamente continueremo ad operare invia emergenziale, apponendo volta per volta rimedio alle situazioni più gravi che si ma manifesteranno finché riusciremo a farlo.
 
anonimo
fonte LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO
categoria: DA CLASSIFICARE
 
 
OkNotizie