NEWS

19/03/2013
ANAGRAFE SANITARIA NUOVO SERVIZIO DEL DISTRETTO ASP
A un anno dall’inaugurazione
 
AVIGLIANO - Il distretto sanitario del comune gianturchiano, dopo più di un anno dall’inaugurazione della nuova struttura di via Guido Rossa, importante per il comune ma anche per i territori limitrofi, ha avviato l’anagrafe sanitaria.
Diversi i servizi che il Distretto Sanitario aviglianese dell’Asp di Potenza, può già vantare: la continuità assistenziale (ex guardia medica) per Avigliano, Lagopesole ma anche i comuni di Filiano e Ruoti; il Consultorio familiare; il centro prelievi ematici; l’Ufficio Igiene e Sanità Pubblica e la Consulenza per Ser.T.(Servizio Tossicodipendenza).
Nei primi mesi del 2013 è ufficialmente partito anche il servizio che permette la scelta del medico o l’eventuale revoca del medico di Medicina Generale (medico di famiglia), l'esenzione Ticket con autocertificazione Isee, la scelta pediatrica e la richiesta della tessera sanitaria, direttamente dal nuovo distretto e senza doversi più recare nel capoluogo.
Tale servizio, a disposizione per gli utenti che affluiscano all’Asp, diventa molto importante per i cittadini.
Il responsabile del distretto Dr. Michele De Lisa, insieme al direttore sanitario dell’Azienda ospedaliera di Potenza, Giuseppe Cugno, hanno così, pensato di erogare il servizio di Anagrafe Sanitaria nella nuova struttura, sempre al fine di snellire le attività amministrative dell’Asp potentina, agevolando l’utenza anche con un risparmio economico con qualche viaggio in meno vero il capoluogo.
Ma quanti sono i cittadini che conoscono l’anagrafe sanitaria? Pur essendo già partito dal primo febbraio, il servizio è noto a pochi utenti.
L’anagrafe sanitaria, fa sapere l’associazione di volontariato “L'Abete onlus”, va comunque “spiegata” ai cittadini. Così, per questo mese, in accordo con gli amministratori comunali, gli associati si sono impegnati nel divulgare tale informazione anche attraverso la distribuzione volontaria delle brocheure, facendo conoscere a molti utenti le nuove attività amministrative nel distretto sanitario e operando un vero porta a porta informativo.
Un’attività importante quella che attraverso il volontariato ha voluto render noto agli abitanti del centro cittadino - tra questi molti anziani - che tutti i venerdì dalle 9 alle 13 si potrà accedere all’anagrafe sanitaria o richiedere maggiori informazioni al centralino o direttamente allo sportello.
Passi in avanti per l’Asp aviglianese, per la quale era prevista anche la possibilità d’offrire interventi di primo soccorso e diagnostica per immagini.
La struttura, difatti, avrebbe spazi sufficienti per svolgere anche queste attività, con l’obiettivo di smaltire le lunghe liste d’attesa e dirottare i cittadini verso la nuova Asp. Ciò consentirebbe la creazione di nuovi posti di lavoro (con almeno due tecnici radiologi per la sala radio, medici) ma anche una maggiore accessibilità ai servizi rivolti al pubblico che, spesso per urgenze, costringono i cittadini a rivolgersi a strutture private. Dunque lavoro, ma anche maggiore afflusso di utenti in comune, con un ritorno positivo sull’attività del distretto che, però, non ha novità su questo fronte e per ora non è in grado di offrire anche questi servizi a quanti gravitano nell’hinterland aviglianese.
 
Antonella Rosa
fonte IL QUOTIDIANO DELLA BASILICATA
categoria: DA CLASSIFICARE
 
 
OkNotizie