NEWS

11/07/2010
LE DONNE DELLA CTP DI AVIGLIANO DALLA PARTE DELLA DIFFERENZIATA
Rifiuti, incontro a più voci
 
AVIGLIANO - Assemblea cittadina organizzata nei giorni scorsi dalla Conferenza Territoriale Permanente delle Donne Democratiche (Ctp) di Avigliano per discutere di raccolta differenziata insieme a Marco De Biasi, presidente di Legambiente Basilicata, al sindaco di Avigliano,Vito Summa, all’assessore comunale all’Ambiente, Leonardo Sileo e a Sergio Annunziata, sindaco di Atena Lucana, il “Comune Riciclone Campano 2009”.Oggi in tutta Europa si affronta lo spinoso problema della gestione dei rifiuti puntando sulla prevenzione della produzione e sul recupero degli stessi, con particolare attenzione alla riduzione degli effetti sulla natura e sull'ambiente.La referente della Ctp, Vitina Iannielli, ha presentato le attività e le finalità del gruppo, ricordando che il Coordinamento Territoriale aveva già trattato, tempo fa, la questione della differenziata in un incontro pubblico, presentando un proprio documento ricco di proposte.De Biasi ha invece ribadito che il rimedio di fronte alla dilagante emergenza rifiuti è sicuramente la raccolta differenziata, perchè costituisce uno dei modi più efficaci per risolvere le problematiche relative allo smaltimento dell’immondizia, prolungando la vita degli oggetti attraverso il riciclaggio. Solo così le Amministrazioni potranno risparmiare sui costi di gestione e quindi abbassare la TARSU. I rifiuti, fuori discarica e ben differenziati, valgono oro. Infatti l'industria del riciclo viaggia a gonfie vele. In questa ottica in futuro diventerà ancora più importante il ruolo svolto da Organismi come il Conai – il Consorzio Nazionale Imballaggi - che ritira i rifiuti in modo differenziato e si incarica di riciclarli. “Fare la raccolta differenziata è semplice. L’importante è iniziare, il resto verrà da sé”. E’ quanto ha affermato il sindaco di Atena Lucana nel suo efficace intervento, focalizzando poi l’attenzione sul valore delle campagne informative soprattutto nelle scuole. “Procedere alla separazione dei rifiuti umidi da quelli secchi rappresenta l’unico modo per incrementare le percentuali di differenziata” - ha continuato. Tale pratica, però, in Basilicata incontra difficoltà per la mancanza di impianti di compostaggio. Anche ad Avigliano si cercherà di innalzare i livelli di raccolta differenziata, ha assicurato il Sindaco Vito Summa, il quale ha illustrato le principali modalità del nuovo e molto articolato servizio di smaltimento dei rifiuti solidi urbani che prevede anche la sperimentazione in alcune aree del paese della raccolta porta a porta, la sostituzione di cassonetti e cestini porta carte e la realizzazione di due isole ecologiche per i rifiuti ingombranti.
 
Valeria Giordano
fonte LA NUOVA DEL SUD
categoria: DA CLASSIFICARE
 
 
OkNotizie