NEWS

05/03/2011
GLI TIND'L SCENDONO IN STRADA IN CERCA DELLA "SAUZIZZA P'ZZENT"
Due giorni ad Avigliano e Possidente con l'antico Carnevale Aviglianese
 
"S m la vuoi rà nanzè r sauzizza" così inizia la strofa di uno stornello aviglianese, che parla di una delle tradizioni carnevalesche dei tempi che furono; quando tra le viuzze ed i vicoli giravano "gli tind l", quasi un "dolcetto o scherzetto" di oltremanica ma autocnoto quando i ragazzi diventavamo maschere viventi con un semplice tocco di nero carbone o di sughero bruciato sulla faccia, pantaloni e giacca del papà indossata al contrario, poi capello cappello e scarponi vecchi e tanta voglia di ritrovarsi e condividere insieme in allegria gli ultimi pomeriggi del carnevale. Singolare invece era il modo di prendere in giro le donne facendo vestire con i costumi tradizionali i maschi da femmine e viceversa, e al "malcapitato o malcapitata" si dedicavano stornelli e false poesie a mo d avance. L asinello non poteva certo mancare, bardato come se stesse per essere condotto nei campi a trasportare il raccolto della giornata, con la speranza che si potessero riempire cesti barili e sacche pieni di roba da mangiare. Così si girovagava tra i vicoli, casa per casa in cerca di salsiccia, soppressata, uova e vino e qualsiasi cosa potessero mettere sotto i denti, si intonavano cantate e suonate di organetto in modo da convincere i padroni di casa ad essere generosi nel donare loro qualcosa in cambio del siparietto."ZIRRON"- spilorci - chi non dava nulla o poco od addirittura non apriva la porta o li mandava via. Gli Tindl rivivranno sabato 5 ad Avigliano e domenica 6 a Possidente, organizzato da Associazioni: gruppo folcloristico aviglianese, aps terra, aviliart, a fagiolata di Possidente e la Pro Loco di Avigliano. Inoltre parteciperanno tutte le scuole della comunità. Gli appuntamenti per Avigliano Sabato alle ore 15 raduno nei quartieri prestabiliti dietro le rocche, san Giovanni, santa Lucia e Via Roma per vestirsi e truccarsi. Partenza per i vicoli alle ore 17: 30 per arrivare in piazza in torno alle ore 21: 00 dove si eseguirà il " rito funebre" del Carnevale; ovviamente a farla da padrone in piazza ci sarà il carnevale in "persona"realizzato con materiale di recupero paglia,legno e ferro intento a custodire il vino raccolto per strada. A seguire anche un "assaggio" di pasta casereccia con "sauzizza pzzent". Mentre Domenica 6 a Possidente, l appuntamento è previsto per le 17 in Piazza Troisi.
 
Leonardo Pisani
fonte LA NUOVA DEL SUD
categoria: DA CLASSIFICARE
 
 
OkNotizie

I COMMENTI DEI VISITATORI
carlo da aviglianese errante | 06/03/2011 - 08:20
 
Ricordo che la strofa era: ZIZZA ZIZZA ZIZZA RAMM' NA 'NZE' R' SAUZIZZA, SE NON LA VUOI RA' SEMB' ZIRRON' T'AGGIA CHIAMA', Z'RRON, Z'RRON; Gli americani con il loro "dolcetto o scherzetto" hanno copiato da noi e non il contrario.