NEWS

23/02/2011
SEMINARIO DELL'ALSIA AD AVIGLIANO
Illustrate le nuove normanitive Ue
 
Benessere Animale e tutela dei consumatori, il tema dell'incontro tecnico tenutosi il 21 febbraio presso la sede Comunale di Avigliano, organizzato dall'assessore Gianni Colangelo con la partecipazione Commissario ALSIA Domenico Romaniello, l'assessore alle attività produttive del Comune di Avigliano Giambattista Colangelo, i rappresentanti delle organizzazioni professionali di CIA e Coldiretti. La "condizionalità" è tra le principali novità introdotte a seguito della riforma della Politica agricola comune (Pac) approvata nel 2003, coinvolge tutti gli agricoltori che dal 1° gennaio 2005 intendono beneficiare dei finanziamenti messi a disposizione dall'Unione Europea attraverso la stessa Pac. A partire da tale data tutti gli agricoltori sono tenuti ad assicurare il rispetto di una serie di impegni di corretta gestione agronomica dei terreni, salvaguardia dell'ambiente, salute pubblica e degli animali, benessere animale. La non conformità a tali impegni comporta l'attivazione di un meccanismo di riduzione dell'insieme dei pagamenti diretti cui ciascun agricoltore avrebbe diritto. I lavori moderati dal responsabile ALSIA dell'azienda agraria Pantano di Pignola dott. Michele Catalano hanno visto un'analisi del Regolamento Ue n. 65/2011 della Commissione, che stabilisce modalità di applicazione del regolamento Ce n. 1698/2005 per quanto riguarda l'attuazione delle procedure di controllo e della condizionalità per le misure di sostegno dello sviluppo rurale. "Il nuovo regolamento si è reso necessario in seguito all'entrata in vigore del reg. Ce n. 1122/2009, relativo al sistema dei controlli del primo pilastro della PAC" ha spiegato Catalano "ha alcune novità sostanziali rispetto al vecchio testo sui controlli, in uso nel secondo pilastro. Tra queste si segnala l'inserimento di una specifica sezione che prevede norme puntuali sui controlli per la misura di insediamento giovani, per il prepensionamento, per il sostegno ai sistemi di qualità, per il Leader e per gli interventi di ingegneria finanziaria. Inoltre, sono state semplificate le modalità di calcolo delle riduzioni ed esclusioni per le misure a superficie e snellite le procedure di controllo amministrativo ed in loco per le misure ad investimento. Infine, è stata apportata una modifica che riduce la portata dei controlli ex post". Per gli addetti ai lavori si precisa che Il Regolamento Ue n. 65/2011 si applica a decorrere dal 1 gennaio 2011. Tuttavia il citato reg. CE n. 1975/2006 continua ad applicarsi alle domande di pagamento presentate anteriormente al 1° gennaio 2011. Durante il seminario la dott.sa Tiziana Stigliani ha commentato delle slide sulla normativa del benessere animale in rapporto alla valutazione del rischio nei confronti delle malattie infettive e delle cinque alle cinque libertà, di cui gli animali in allevamento non devono essere privati. Ossia dalla fame, sete e dalla cattiva nutrizione; dai disagi ambientali; dalla malattia e dalle ferite; manifestare le caratteristiche comportamentali specifiche e per ultima la libertà dalla paura e dallo stress.
 
Leonardo Pisani
fonte LA NUOVA DEL SUD
categoria: DA CLASSIFICARE
 
 
OkNotizie