cerca nel sito

NEWS

09/01/2011
RITT FATT, PRIMA RACCOLTA DI POESIE DI ANGELA GALASSO
Trentasei Brani, incasso in beneficenza all'Ant
 
Ritt' Fatt', detto fatto, un'idea, un avvenimento, una suggestione che si tramutano subito in versi, rigorosamente in vernacolo aviglianese. Ritt Fatt è la prima raccolta di poesie di Angela Galasso, aviglianese doc, per anni anche colonna portante del gruppo folk assieme alla gemella Rosaria, anche ella poetessa in dialetto. "Ho incominciato per caso" racconta Angela "ho cominciato per un motivo abbastanza banale nel senso che mia sorella scriveva già poesie in dialetto e io per prenderla in giro ne ho scritta una su di lei e poi non mi sono più fermata". Cosi nascono le 36 poesie pubblicate, sia nel libro che in formato multimediale con un cd -rom, le vendite saranno devolute all'associazione Ant. In Rit Fatt tanti ricordi di una avigliano che non c'è più, ma ancora vivente nelle memorie e nei racconti, negli aneddoti e nei detti che si tramandano da generazione a generazione. Ritratti di illustri Aviglianesi quali Gianturco e Silvio Spaventa Filippi, ricordi di amici, qualcuno non vi è più, poesie dedicate anche a due cittadini di adozione, i calciatori Mario Petilli e Lorenzo Mineccia, due alfieri granata della famosa Avigliano dei miracoli. Fatt' Ritt inizia con un commovente ricordo di Elisa Claps; alla presentazione del libro, con discrezione e sobrietà, vi era anche la signora Filomena, la mamma di Elisa. "l'idea del libro è nata prima per raccogliere tutte le poesie, poi moltissimi dei miei amici mi chiedevano di farlo" continua Angela " lo abbiamo fatto assieme a mio marito Tonino anche per sostenere l'Ant e l'assistenza a domicilio per malati di tumore, ai quali andrà l'intero incasso". Dialetto, tra tradizione e contemporaneità, un vernacolo che si trasforma, si adegua e si adatta, con i tempi e i nuovi termini; Angela Galasso si dice scrittrice vernacolare per caso, ma ha respirato il folk e la tradizione locale sin da giovanissima, chissà se nei suoi versi, anzi sicuramente vi è l'aria di Famiglia dello Zio materno Z' Peppino r' Popp, autore di poesie e canzoni aviglianesi, autentico pillastro per decenni di un gruppo folkloristico che ha fatto conoscere avigliano e le sue usanze in Italia ed in Europa.
 
Leonardo Pisani
fonte LA NUOVA DEL SUD
categoria: DA CLASSIFICARE
 
 
OkNotizie