cerca nel sito

NEWS

05/01/2011
FERMA CONDANNA NEI CONFRONTI DI INACIO LULA
Il Pdl presenta un ordine del giorno in Consiglio Comunale
 
Il Gruppo consiliare "Il Popolo della Libertà" al Comune di Avigliano esprime rammarico per la decisione dell'ormai ex Presidente del Brasile, Luiz Inácio Lula da Silva, circa la mancata estradizione del terrorista Cesare Battisti, condannato all'ergastolo per quattro omicidi. Una vicenda tocca ancora più da vicino la nostra comunità aviglianese poichè visto che la sua prima vittima è stato un cittadino aviglianese, il maresciallo Antonio Santoro, freddato dal Battista il 06/06/1978 ad Udine mentre si recava a servizio presso la casa circondariale. "La decisione del Presidente Lula è inaccettabile, soprattutto per il fatto che giunge da un uomo di sinistra che ha cercato di portare avanti il riscatto sociale e civile del popolo brasiliano, andando persino contro la decisione del Tribunale Supremo Brasiliano, che nel Novembre 2009 aveva negato al terrorista Battisti, lo status giuridico di rifugiato politico". sostengono i consiglieri pdl " Per questo motivo il gruppo consiliare "Il Popolo della Libertà" ha voluto interessare il Consiglio Comunale, chiedendo un ordine del giorno nella prossima riunione del Consiglio, con l'obbiettivo di condannare la decisione dell'ex Presidente Lula esprimendo la solidarietà alle vittime del sanguinario, ancora in attesa di giustizia". Il Pdl aviglianese spera che il neo Presidente del Brasile Dilma Rousseff mantenga fede a quanto affermato nella campagna elettorale, ovvero l'accordo con la decisione del Tribunale Supremo e quindi l'estradizione in Italia del terrorista.
 
Leonardo Pisani
fonte LA NUOVA DEL SUD
categoria: DA CLASSIFICARE
 
 
OkNotizie