NEWS

27/12/2010
CASTEL LAGOPESOLE FESTEGGIA IL COMPLEANNO DI FEDERICO II
In Die Natalis: 26 dicembre 1194 nasce Federico II
 
Correva l anno 1194, Costanza D Altavilla, figlia postuma di Ruggero II il Normanno, colui che unificò tutti i possedimenti conquistati durante l epopea dei figli cadetti di Tancredi D Haute Ville, Drogone, i due Guglielmo, Roberto il Guiscardo e Ruggero il Gran Conte, stava scendendo dalla Germania per giungere in Sicilia, ove l attendeva il marito Enrico IV Staufen, l imperatore del Sacro Romano Impero. Costanza la Normanna era incinta, portava in grembo l erede dei troni di Svevia e di quello degli Altavilla; nel freddo inverno di quel dicembre del 1196 fu costretta a fermarsi a Jesi, territorio marchigiano sotto la tutela imperiale. Lì, onde evitare voci calunniose che dicevano che in realta la sua era una falsa gravidanza, fece montare una tenda nella piazza principale di Jesi ed aspettò, finché in pubblico partorì colui che poi fu chiamato Stupor Mundi. Federico di Svevia, erede e nipote di due leggendari monarchi Federico Barbarossa e Ruggero II di Altavilla. Lagopesole, lo ricorda con In Die Natalis - Concerto nel genetliaco di Federico II di Svevia, il nuovo appuntamento con la storia ideato dalla Pro Loco che si e tenuto il 26 dicembre 2010 nella Sala Pier Paolo Pasolini. La Pro Loco federiciana, continua nell opera di divulgazione storica di Federico II, questo evento "invernale" diviene, allo stato attuale, il secondo dell anno promosso dalla Pro Loco, in quanto segue quello "estivo" de "Il Palio dei 3 Feudi". Come "Il Palio dei 3 Feudi", anche "In Die Natalis" e stato costruito partendo da dati storici dedotti dopo un lavoro di ricerca e di consultazione nella vasta letteratura scientifica nazionale e internazionale presente nello "Scrinium Friderici", l unica raccolta libraria di Basilicata istituita dalla Pro Loco su Federico II e sulla storia medievale. Imperator diem natalis sui per totum Regnum suum mandat in festo beati Protomartyris Stephani magnifice celebrandum. Cosi Riccardo di San Germano, infatti, scrive nella sua Chronica descrivendo la ricorrenza che l Imperatore istituisce nel 1233 in tutto il Regno per celebrare il suo genetliaco mutuando un antica usanza degli imperatori romani. Ad eseguire il concerto inaugurale di questa nuova iniziativa e stata invitata l Orchestra di Fiati Regione Basilicata diretta dal Maestro Pino Melfi. Ospite della serata, inoltre, il soprano Lucilla Falcone.
 
Leonardo Pisani
fonte LA NUOVA DEL SUD
categoria: DA CLASSIFICARE
 
 
OkNotizie

I COMMENTI DEI VISITATORI
Marirosa Orlando da Venosa (PZ) | 29/12/2010 - 15:44
 
Costanza decise di partorire sotto una tenda perchè non potessero sorgere dubbi sulla sua maternità, a distanza di tanti anni di matrimonio (si sposò con Enrico VI il 27 gennaio 1186, a Milano nella basilica di S. Ambrogio) e considerata "attempata" a soli quarant'anni......! Se vivesse oggi cosa direbbe nel sapere che le donne partoriscono a 50 anni e oltre?!?