cerca nel sito

NEWS

27/12/2010
UN PRESEPE SOLIDALE
Accussì Stess organizza un presepe vivente nel piazzale Gagliardi
 
Presepe vivente a cura della associazione "Accussì stèss", due serate - 21 e 22 - nelle quali è ritornato dopo due anni di assenza nella cittadina gianturchiana la rappresentazione con figuranti. Un lavoro collettivo, nel quale I ragazzi di Accussì Stess sono stati coadiuvati dall'artigiana Tonina Salvatore per una consulenza scenografica e chiedendo agli artieri aviglianesi strumenti per simulare la vita quotidiana del tempo; vi erano, infatti, il calzolaio (Mariano Romaniello), il fabbro (Oscar Mauriello), la vasaia (Linda Galasso), la tessitrice (Daniela Zaccagnino), la fornaia (Alessia Pace), le lavandaie (Eliana Giordano e Alessandra Galasso), il pastore (Angelo Sacco), ed anche i soldati romani (Claudio Miglionico, Domenico Mecca e Leonardo Corbo). Non potevano mancare, ovviamente, i personaggi tipici della natività, quali i re magi (Pietro Viggiano, Francesco Trevisi e Vito Potenza), che, accompagnavano i visitatori alla mangiatoia, dove ponevano i loro doni. L'arrivo alla grotta, in cui vi era la natività, interpretata da Mariassunta Telesca e Gerardo Galasso, era allietato musiche del coro Comunione e Liberazione. Il tutto si è svolto sul Piano Gagliardi, location naturale per una rappresentazione antica due millenni. Durante la manifestazione vi è stata una raccolta per "un piccolo regalo di Natale" alle famiglie meno abbienti del paese, con l'acquisto di caldarroste e cucia (allo stand Fabiana Bochicchio, Francesca Verrastro, Giuseppe Raimondi, Manuel Della Croce), preparate dai ragazzi stessi, così come le capanne ed alcuni costumi (armature), mentre altri sono pervenuti dalla Pro Loco e dall'Associazione San Vito Martire.
 
Leonardo Pisani
fonte LA NUOVA DEL SUD
categoria: DA CLASSIFICARE
 
 
OkNotizie