cerca nel sito

NEWS

19/12/2010
LE TASCHE DI MONSIGNOR BERTAZZONI IN UN LIBRO A FUMETTI
Scritto da Lello Colangelo, edito da Amici di Ypsilon
 
Anche in tardissima età, prima di uscire di casa, riempiva di cioccolatini le capaci tasche del suo soprabito e li distribuiva ai bambini di Potenza, che incontrava per strada. Erano le tasche del Vescovo, quel vescovo venuto da lontano Nord, il lombardo Augusto Bertazzoni, che per oltre 30 anni fu guida spirituale per le genti di Lucania. La sua vita, la missione pastorale, l attività nell aiutare gli ebrei confinati in Basilicata durante il ventennio, l impegno durante gli anni bui della guerra mondiale e il terribile bombardamento che ebbe Potenza, sono diventati storie illustrate per ragazzi, grazie ad un libro a fumetti - Le Tasche del Vescovo- scritto dal giornalista Lello Colangelo, disegni di Gianluca Lagrotta e Gianfranco Giardina e edito dalla associazione Amici di Ypsolon di Avigliano. Il libro che stato presentato ad Avigliano in occasione della festa del tesseramento dell Azione Cattolica, alla presenza degli autori, della storica Valeria Verrastro e di Don Gerardo Messina narra La storia di Monsignor Bertazzoni, raccontata da una nonna potentina, Carmela, un arzilla novantenne che conobbe il vescovo sin da bambina, siccome i suoi due nipotini Raffaella e Nicola, si devono preparare per la prima comunione, ogni tanto li accompagna in Cattedrale. Un giorno in vico Beato Bonaventura, nonna Carmela ha in dono dai nipoti un mazzo di fiori, più tardi entrando in chiesa, accompagnata dai nipotini si dirige verso la cappella dell Immacolata, a passo incerto verso un sarcofago, depone i fiori, rivolgendosi ai nipoti dice di non dispiacersi, ma li vuole regalare al Vescovo Bertazzoni, che è stato un Santo. I ragazzi incuriositi, le chiedono: "Nonna, un giorno ci racconti la storia di questo vescovo?". Carmela lo fa con piacere, con due barrette di cioccolata ed un bollettino salesiano del gennaio 1973, inizia a raccontare la vita del giovane di Polesine (Mantova), dove è nato il 10 gennaio 1876, la sua vita è stata contraddistinta dalla frequentazione di molti santi, allievo di San Giovanni Bosco, amico fraterno di Don Luigi Orione e Giovanni Calabria, ambedue oggi Santi, consacrato vescovo da un futuro Santo, il pontefice Pio X, al secolo Giuseppe Sarto, antico amico di seminario a Mantova. Mons. Bertazzoni si spense a Potenza, il 30 Agosto 1972, dal 1980 le sue spoglie mortali riposano nella Cattedrale di Potenza. Dal 1995 è in corso il suo processo di beatificazione, per iniziativa di un suo successore, il Vescovo Ennio Appignanesi.
 
Leonardo Pisani
fonte LA NUOVA DEL SUD
categoria: DA CLASSIFICARE
 
 
OkNotizie

I COMMENTI DEI VISITATORI
carlo da aviglianese errante | 19/12/2010 - 16:59
 
il mio ricordo personale del vescovo Bertazzoni: la cresima impartitami nel lontano luglio 1966. aveva ben 90 anni, e nella sua cappella mi fece diventare "soldato di Cristo". La sua presenza ti dava serenità. E' sicuramente un santo.
 
Nolè Vito da Potenza | 02/03/2011 - 19:06
 
E' stato un grande Vescovo. Un santo vissuto in mezzo a noi. Ho avuto la fortuna di vivere accanto a lui per alcuni anni nell'ultimo periodo della sua vita quando abitava all'ultimo piano della Banca d'Italia a Potenza. Aveva il profumo della santità. Il solo stare con lui ti rasserenava e ti dava gioia. Di lui conservo ancora con cura con cura la corrispondenza autografa. Mi piacerebbe sapere dove posso acquistare il libro.