cerca nel sito

NEWS

02/12/2010
INCONTRO REGIONALE DELLA FE.SI.FO SINDACATO FORESTALE DELLA CISAL
Il segretario regionale e' l'aviglianese Rocco D'Andrea
 
Riorganizzazione dei comandi stazione, nuovo Parco Nazionale dell'Appenino Lucano informatizzazione e utilizzo delle nuove tecnologie, tematiche fiscali e pensionistiche; questi tra gli argomenti della riunione regionale della Fe.Si.Fo la federazione sindacale forestale Safecops della cisal. Organizzata al ristorante al Nord di contrada Giuliano di Potenza, ha visto la partecipazione del segretario regionale Rocco D'Andrea, del provinciale Giovanni Moreno e del dirigente sindacale Giuseppe Amerigo. " Il corpo forestale rimane un baluardo per il controllo del territorio e monitoraggio e la salvaguardia dell'ambiente, compreso il controllo di illeciti legati alle attività abusive" spiega Rocco D'Andrea"ci stiamo attrezzando di nuove tecnologie per il monitoraggio ambientale, delle acque, dell'aria: abbiamo anche una centrale, un comando stazione e laboratorio mobile e gli agenti si stanno specializzando sempre più nel loro utilizzo". Ma per Safecops il problema urgente resta problematica delle risorse umane che è sentita nel corpo forestale lucano, infatti, in vista c'è una razionalizzazione dei comandi di stazione con il pericolo della chiusura di diversi di essi. "In Basilicata siamo sott'organico, il personale che abbiamo è insufficiente per poter svolgere un'attività capillare. A questo si aggiunge la disparità tra gli agenti messi a tutela dei parchi a discapito del resto del territorio" aggiunge Moreno " abbiamo proposto un aumento di 30 unità per il corpo forestale lucano e di andare in deroga all'impiego del personale nei parchi che è sovradimensionato, impegnandolo invece in aree fuori delle aree protette. Abbiamo infatti alcune stazioni che si reggono con un solo agente, questo va a discapito della tutela dell'ambiente".
 
Leonardo Pisani
fonte LA NUOVA DEL SUD
categoria: DA CLASSIFICARE
 
 
OkNotizie