NEWS

15/09/2010
ISTITUZIONALIZZARE LA SCUOLA DEL FUMETTO
Da Avigliano "Amici di Ypsilon" chiede sostegno
 
Che sia la prima tappa per la nascita di una Scuola per il Disegno? Intanto L associazione "Amici di Ypsilon con l Azione Cattolica di Avigliano, hanno organizzato corso di disegno e fumetto, dal 6 al 10 settembre, rivolto a ragazzi delle scuole elementari e medie. Sotto la guida esperta dei fumettisti di Ypsilon, Gianluca Lagrotta e Giulio Giordano, più di trenta ragazzi. Lello Colangelo, fondatore e anima di "Ypsilon" la definisce come l ennesima provocazione verso l istituzione di una Scuola del fumetto. "E dal 1999 che abbiamo in mente di realizzare una Scuola del fumetto della Basilicata. E sino ad oggi hanno dimostrato con diverse iniziative che l iniziativa è fattibile." Prosegue Colangelo "Sono trascorsi dieci anni, che non sono stati sufficienti a convincere enti e istituzioni a credere in questo progetto, uscendo dalla logica dell assegnazione di un contributo, sempre utili, ma non sufficienti allo scopo". Il progetto maturato dopo che nel 96 la rivista aveva pubblicato "I palloni di carta". dieci storie a fumetti su giochi e giocattoli della tradizione popolare lucana ambientate in altrettanti paesi. Poi fioccano le iniziative, nel 98 con il fumettista Renato Ciavola "Con le ali ai piedi", un volume che raccontava alcune poesie di Leonardo Sinisgalli. Nel 99 l opuscolo "La scelta del dono", scritto e disegnato dai ragazzi di "Ypsilon", per far conoscere la legge n. 91 sulla donazione degli organi e nel 2001 "Appesa a una goccia", richiesta dall AVIS di Basilicata per promuovere la cultura della donazione del sangue. "Dal 3 al 7 settembre 2001 e dal 9 marzo al 26 maggio 2002, in collaborazione con l Istituto statale d Arte di Potenza organizzammo due seminari sul fumetto" -continua il direttore dei ragazzi - "Il primo dicembre 2001 organizzammo, con la Provincia di Potenza, il convegno sul tema "Verso la Scuola del fumetto in Basilicata", utile momento di confronto e riflessioni. Concludemmo l attività didattica con l intervento di due affermati autori lucani di fumetto: Giuseppe Palumbo e Bruno Brindisi". Ci fu persino la presentazione in prima nazionale del n. 200 a colori di Dylan Dog, disegnato dal lucano Bruno Brindisi. L evento suscitò vasta eco anche in altre regioni. Da segnalare che La Giunta provinciale approvò, l 11 novembre del 2003, la delibera n. 361, con la quale era istituita la Scuola del fumetto della Basilicata, affidando la formazione e la gestione all Apof.il, con la collaborazione didattica della Scuola Comix di Napoli. L attività si blocca nel 2005, ma è ripresa nel 2009. Colangelo anticipa che a giorni uscirà il volume "Le tasche del vescovo", sulla vita di Augusto Bertazzoni, con illustrazioni da Gianluca Lagrotta e Gianfranco Giardina. "Non ci siamo fermati. Non ci siamo arresi" - conclude il giornalista dell infanzia "Per noi questa è la prima tappa verso la nascita della Scuola del fumetto. E nostra intenzione realizzare quattro appuntamenti ogni anno e svezzare le matite di tanti ragazzi. Pensiamo di aver dimostrato abbondantemente la bontà dell iniziativa, con tutte le iniziative realizzate negli anni scorsi. Ora la palla passa a chi dovrebbe e potrebbe contribuire alla istituzione della Scuola del fumetto. I ragazzi ci hanno invitato a continuare.noi lo faremo finché potremo. Se dovessimo fermarci, non sarà per colpa nostra".
 
Leonardo Pisani
fonte LA NUOVA DEL SUD
categoria: DA CLASSIFICARE
 
 
OkNotizie