cerca nel sito

NEWS

08/09/2010
VERSI E RIME CONTRO LA DROGA
Un concorso letterario all'interno di Pdl in Festa 2010
 
Senza Droga è possibile", un augurio,stimolo e slogan titolo del concorso letterario per alunni delle scuole secondarie di primo e secondo grado della provincia di Potenza, che è stato il fiore all occhiello di Pdl in Festa 2010, a dirlo lo stesso consigliere regionale Gianni Rosa, vista la partecipazione e la presenza del pubblico, numeroso in sala consiliare, nonostante la pioggia e l umidità imperante. Circa 30 i lavori inviati, due le sezioni di concorso: una per gli iscritti al 3° anno della secondaria di primo grado e ai primi due anni della secondaria di 2° grado, l altra per alunni degli ultimi tre anni delle secondarie di 2° grado. La giuria, presieduta dal prof. Franco Mancusi, già sindaco di Avigliano e docente in materie storico-filosofiche, il quale ha elogiato i lavori presentati, notando in tutti i partecipanti una conoscenza del fenomeno delle tossicodipendenze, frutto di una ricerca che certamente le nuove tecnologie aiutano, ma la giuria, come ha affermato il prof. Mancusi ha notato che la conoscenza della sintassi e della grammatica fosse di buon livello, segno tangibile di una scuola capace di un efficace didattica dopo anni di difficoltà nell insegnamento dell italiano scritto. Alla premiazione ha anche partecipato il poeta Donato Imbrenda, recitando una sua poesia sulla droga, versi e rime in vernacolo con un messaggio positivo ai giovani, senza cadere nella paternale o nei cliché. Questi gli scrittori in erba premiati: per le prima sezione, il vincitore è Nicola Sileo, con un elaborato dove citando il Cantico dei Drogati di Faber De Andrè, coniuga la sua passione per la musica e una conoscenza del fenomeno droga, in uno stile originale. Il premio un Nintendo WII Sports. Gianfranco Colangelo riceve una Console Playstation 2 come secondo classificato. Per la sezione dei più "grandi", il secondo , premio una fotocamera Canon, è Tiziano Sordetti, che ha evidenziato uno stile efficace, sintetico da giornalista "in erba. Mentre un racconto, denso di empatia e sensibilità, che narra la storia di due amiche, della vite e famiglie agli antipodi, un amicizia nata tra una normale e una "tossica", vince il primo premio. L Autrice è Fabiola Tortorelli, studentessa del Liceo Linguistico, premiata con notebook asus dal primo cittadino Vito Summa, segnale di etichetta e galateo istituzionale tra le forze politiche della cittadina gianturchiana.

 
Leonardo Pisani
fonte LA NUOVA DEL SUD
categoria: DA CLASSIFICARE
 
 
OkNotizie