cerca nel sito

NEWS

24/06/2010
"NON È CAMBIATO NIENTE" L'OPPOSIZIONE ATTACCA E DIFFIDA IL SINDACO SUMMA
Regna il solito disinteresse ed in più il primo cittadino si mostra arrogante
 
Diffida al sindaco Summa da parte dall’opposizione consiliare del Popolo delle Libertà, l’empasse istituzionale è dovuto alla mancata risposta alle interrogazioni presentate dalla minoranza, presentate già dal mese di Aprile. Un atteggiamento, secondo il PdL, che contraddice lo spirito del primo consiglio dove si erano aperti spiragli di dialogo istituzionale nel rispetto dei ruoli tra chi amministra e chi deve controllare. La consiliatura di Vito Summa inizia all’insegna dell’arroganza e mancanza di rispetto della minoranza, così sostengono i pidiellini Domenico Salvatore, Vincenzo Claps, Canio Lovallo “Ad oggi, nostro malgrado, non possiamo che constatare il solito silenzio sintomo di disinteresse verso le questioni sollevate, lo stesso disinteresse che le scorse amministrazioni di centrosinistra hanno dimostrato”. Poi l’attacco politico al maggior partito della coalizione, il Pd al quale il primo cittadino è iscritto “Questo atteggiamento del Sindaco non ci fa ben sperare nel futuro, la nuova amministrazione che passerà alla storia come la più divisa è impegnata nel dover mantenere gli equilibri tra i partiti, correnti e spifferi, non trova tempo per rispondere a importanti questioni sollevate dalla minoranza, che interessano l’intera comunità. Abbiamo presentato tre diffide, sperando che il Sindaco Summa mettesse da parte le spartizioni di prebende nella propria maggioranza ed inizi a pensare seriamente e non a parole ai problemi di Avigliano”.Ecco le interrogazioni: il 27 Aprile il Pdl ne presenta due, riguardanti lo sblocco delle attività edilizie e la redazione del Regolamento Urbanistico ed alla mancata apertura del canile comunale, dove la struttura è ormai completata da alcuni anni e la gara di appalto per l’affidamento del servizio è stata conclusa.Nel mese seguente altre due, una sulla collocazione di un’isola ecologica in viale A. Moro, che arreca pericolo alla circolazione- problematica che anche la Nuova aveva segnalato- dove il Pdl chiedeva la possibile istallazione un punto luce per poter illuminare ampi spazi bui del viale, luogo di ritrovo di ragazzi affetti da problemi di devianze giovanili. La seconda, presentata il 20 sulla messa in sicurezza di una strada in contrada Pantani, dove sono accaduti diversi sinistri e tuttora costituisce un rischio per la sicurezza dei cittadini residenti e quelli che vi transitano. Altro problema di sicurezza stradale che La Nuova aveva segnalato nel 2009, dopo aver incontrato un comitato spontaneo di cittadini del piccolo borgo aviglianese.
 
Leonardo Pisani
fonte LA NUOVA DEL SUD
categoria: DA CLASSIFICARE
 
 
OkNotizie