NEWS

23/06/2010
RISPETTIAMO IL MONDO: ALL'ISTITUTO "SILVIO SPAVENTA FILIPPI" L'AMORE PER LA NATURA
Una mostra ispirata dalle parole di Tatanka Mani, legendario capo Dakota
 
“Lo sai che gli alberi parlano?Sì, parlano. Parlano l'un con l'altro e parlano con te, se li stai ad ascoltare.Io stesso ho imparato molto dagli alberi: talvolta qualcosa sul tempo, talvolta qualcosa sugli animali, talvolta qualcosa sul Grande Spirito.” Così scriveva Tatanka Mani(1871-1967), Bisonte che Cammina il giovane sioux che fu allevato da un missionario bianco, che poi divenne capo del suo popolo, I Dakota del Canada, la tribù Stoney. Ispirandosi a questa poesia, intrisa di amore verso la Natura, gli alunni della primaria del Silvio Spaventa Filippi hanno ideato una mostra sui temi dell’ecologia e dell’educazione al vivere sano ed all’alimentazione sana. Ama il tuo paese, è scritto su un collage che raffigura Avigliano, ama la Natura e rispettala, su un pannello che raffigura un ambiente contaminato, come dovrebbe essere se l’uomo rispettasse il suo habit naturale, con i colori autentici della natura e non portarlo ad essere una discarica a cielo aperto, che i gli alunni immaginano come se osservassero da una navicella spaziale una globo che un tempo fu azzurro di acque e verde di boschi: non ridurlo così il monito del disegno futuristico.Cultura dell’ambiente, educazione ecologica, un lavoro durato un intero anno fino alla costruzione della mostra, possiamo dire così perchè l’intero percorso è lavorato con materiali di riciclo come vetro, carta, pennarelli usati, pennelli da pittura e materiali metallici, a lanciar il messaggio che tutto si può riutilizare senza inquinare. Poi l’educazione ai termini dell’ecologia, con il vocabolario della parole difficili appeso al muro come discariche, operatore ecologico, rifiuti,riciclo ed altro e appesi al muro i disegni che mostrano la differenza tra mare pulito e mare inquinato, tra un pianeta verde ed uno pieno di rifiuti ed il monito scritto a enormi lettere “Rispettiamo il nostro Mondo”. Viver sano è anche nutrirsi in modo apropiato, se è vero che “una mela al giorno, toglie il medico di torno”, i bimbi dello Spaventa Filippi ci indicano come farne anche una marmellata attraverso parole e disegni e siccome scrivono che con “la pancia piena si ragiona meglio” ecco un percorso di cultura alimentare che spiega le differenze tra proteine animali e vegetali, vitamine e carboidrati e su un tavolo le scultura di pane realizzate durante le visite alle aziende agricole durante l’anno scolastico.
 
Leonardo Pisani
fonte LA NUOVA DEL SUD
categoria: DA CLASSIFICARE
 
 
OkNotizie