cerca nel sito

NEWS

28/05/2010
AD AVIGLIANO NASCE IL PROGETTO ASSOCIATO "INSIEME PER FARE"
Proposto da Arci,Auser,Avis,Colacatascia,Coordinamento Doone,Peter Pan, Spazio Ragazzi e Tetracordo.
 
“Insieme per fare”, un progetto lungo un anno che prevede una collaborazione a rete tra le associazioni Arci, Auser, Avis, Colacatascia, Coordinamento Donne, Peter Pan, Spazio Ragazzi e Tetracordo, finanziato con i fondi del “Protocollo d’intesa Fondazioni Bancarie e Volontariato”. Un progetto è finalizzato alla promozione della coesione sociale e al superamento di ogni forma di emarginazione, capace di fodere più competenze, in rapporto alla mission delle varie associazioni, senza minarne l’autonomia e la specificità. “Insieme per fare” come sostengono le associazioni promotrici è di iniziare a creare un processo che miri all’azzeramento del divario intergenerazionale e, necessariamente, all’inserimento delle “ diversità” presenti nelle varie generazioni.Altro elemento di notevole importanza è cercare cerare per il progetto una possibile evoluzione futura che superi l’occasionalità, che è il limite proprio degli interventi relativi al volontariato, e vada oltre una dimensione prettamente localistica dei problemi e delle possibili soluzioni.“E’ chiaro che una tale prospettiva progettuale” sostengono i promotori del progetto “si richiede il riconoscimento e il sostegno delle Istituzioni e soprattutto dell’Ente Locale con il quale si intendono stabilire subito rapporti di collaborazione. E’ compito della politica, infatti, dare voce al mondo del volontariato e tramutare in servizi le sollecitazioni e le proposte operative della società civile organizzata”.Si andrà alla formazione di un raggruppamento di associazioni, una vera partnership di volontariato sociale e culturale, con la quale si mette a disposizione dell’intera comunità competenze e strumenti in uno spazio unico ma condiviso da tante realtà differenti per dare vita ad un’officina di idee e progetti, ad un punto d’incontro tra generazioni: da un lato gli anziani con le loro esperienze del vissuto, dall’altra le energie in cerca d’identità e di verità dei giovani, aperti al dialogo e al confronto con altre culture europee e non, ormai presenti ed inserite ad Avigliano e affrontare il dialogo con le esperienze della diversità e del disagio.
 
Leonardo Pisani
fonte LA NUOVA DEL SUD
categoria: DA CLASSIFICARE
 
 
OkNotizie