NEWS

23/02/2010
SANITÀ, ASSISTENZA E ISTRUZIONE
Avigliano, dai Pois nuove infrastrutture per l'intero territorio.
 
La sala era stracolma, segnale che la Salute e la Sanità sono tematiche a cuore dei cittadini. Proprio una nuova concezione di Walfere è il cardine dei POIS che riguardano l’area di Avigliano, Filiano e Pietragalla. Sintetizzando integrazione tra sanitario e socioassistenziale, universalizzazione delle prestazioni e riequilibrio della spesa pubblica tra sanitario e sociale. L’intervento POIS è stato presentato da Gerardo Ferretti, l’assessore comunale Ivan Santoro, al tavolo dei relatori il sindaco Tripaldi, Michele de Lisa ( ASP) e il presidente Piero Lacorazza. Arriva anche il sindaco di Potenza Vito Santarsiero, aviglianese della diaspora, segnale dello stretto connubio territoriale ed economico tra la città gianturchiana ed il capoluogo di provincia. Santoro ha presentato il progetto con l’ausilio di slide, ecco i particolari: Un impianto innovativo, i che vedrà, la realizzazione di una RSA, della delocalizzazione della Casa di Riposo nel plesso dell’ex carcere minorile,Inoltre un Centro Diurno per Anziani, per diversamente abili ed una piscina terapeutica. Per le strutture scolastiche: migliorie per l’asilo nido di Avigliano centro e l’istituzione di un nido comprensoriale per le frazioni della riqualificazione dei plessi scolastici dell’ITC di Avigliano e dell’IPAGR di Lagopesole che avranno anche impianti fotovoltaici.Il Piano la sintesi dei contributi di venti Comuni, dell’A.S.P e della Provincia di Potenza, con la Comunità Montana Alto Basento capofila. Interventi dal pubblico con Gerardo Coviello, presidente del circolo Politeia e di Vito Summa, già assessore provinciale alla Programmazione che ha dichiarato “Il programma degli interventi presentato dalla amministrazione comunale nell’ambito del POIS delineano una prospettiva di rafforzamento delle funzioni pubbliche in settori come il sanitario e il socio assistenziale che consentono di incrociare in maniera efficace il sistema dei bisogni individuali quali l’assistenza sanitaria, la cura della persona, la lotta alle devianze e il rafforzamento dei servizi dell’infanzia, con una prospettiva di opportunità e di crescita economica ed occupazionale per un territorio che va ben oltre Avigliano in una logica di sostenibilità finanziaria e di comprensorialità per l’intera comunità locale”. Poi le conclusioni a Lacorazza che ha elogiato il metodo concertativo per il Pois, dichiarando che la Provincia aiuterà questo processo intervenendo sulle infrastrutture esistenti, specie nella viabilità con esplicito riferimento al collegamento tra Avigliano e Potenza.
 
Leonardo Pisani
fonte LA NUOVA DEL SUD
categoria: DA CLASSIFICARE
 
 
OkNotizie