NEWS

19/02/2010
AGGREDITO IMPRENDITORE
I carabinieri bloccano gli aggressori vicino Ruoti.Provenivano dalla Puglia
 
Un’Aggressione stile arancia meccanica.Ieri mattina intorno alle 8,30, vittima un imprenditore di origine aviglianese di 49 anni è stato selvaggiamente picchiato sotto il portone di casa. I motivi del pestaggio sono ancora da chiarire, forse collegati a vecchie attività commerciali della vittima o a fatture non pagate. La dinamica è da Far West. Quattro persone provenienti dalla provincia di Bariuno armato di bastone, hanno teso un agguato sotto casa del geometra-imprenditore, aspettando che la vittima andasse nel garage a prendere l’auto.Uno dei malviventi l’ha colpito selvaggiamente l’imprenditore ed alla reazione della vittima è stato aiutato da un complice. Un agguato premeditato, in puro stile teppistico. La banda era già notata dalla mattina presto in zona. Il gruppo non si è minimamente preoccupato dell’orario e del luogo. Infatti, di fronte alla casa della vittima, si trova l’istituto comprensivo “Silvio Spaventa Filippi”, dove ci sono la scuola per l’infanzia e la primaria di primo grado. Tutto questo nell’orario di punta quando gli alunni si apprestano ad entrare a scuola, accompagnati da numerosi genitori oppure per chi arriva in scuolabus da dipendenti comunali e con la presenza anche della polizia municipale, elemento che i rei non hanno valutato. Inoltre la via, teatro del reato, è una delle strade che porta a Potenza e si trova in uno dei quartieri più popolosi della cittadina “abbasso la terra” Infatti, mentre avveniva l’aggressione, qualcuno ha visto la scena e gridando ha fatto in modo che accorressero persone , tra cui un vigile urbano. La celerità del soccorso ha fatto in modo che gli aggressori fossero messi in fuga e la vittima non subisse danni fisici gravissimi. I responsabili sono originari del barese, venuti appositamente per la spedizione punitiva per colpire e scappare. Immediatamente avvisate le forze dell’ordine ed il 118 che dopo aver effettuato i primi soccorsi, hanno condotto l’imprenditore aviglianese all’Ospedale San Carlo di Potenza. Tempestivo l’intervento dei carabinieri di Avigliano, che con l’ausilio del Nec (Nucleo Elicotteri Carabinieri) di Bari, che si trovava nelle vicinanze, hanno condotto l’operazione assieme ai colleghi di Ruoti. I quattro si sono dati alla fuga precipitosa sulla Provinciale 7 che porta a Ruoti e Baragiano.In Carcere sono finiti S.A.D di 53 anni e D.S.A.D di 26 anni ritenuti i diretti responsabili dell’aggressione.
 
Leonardo Pisani
fonte LA NUOVA DEL SUD
categoria: DA CLASSIFICARE
 
 
OkNotizie