cerca nel sito

NEWS

16/12/2009
FUTURI CITTADINI ATTIVI
Gli alunni del "Carducci-Morlino" di Avigliano ospiti del Consiglio Regionale
 
Chiamati i “Palazzi “oppure le segrete stanze del “Potere”, invece sono le istituzioni su cui si fonda la nostra democrazia. A volte possono sembrare distanti, forse lo sono specie per le nuove generazioni, ma possono incontrarsi e conoscersi. Come è successo agli alunni dell’Istituto “Carducci – Morlino” che accompagnati dalla preside Arlotto e dall’assessore Antonio Pace, sono stati ospiti del Consiglio Regionale. Un esempio di scuola aperta che incontra un’Istituzione aperta, in un esperimento di cittadinanza attiva per chi sarà in futuro elettore e chissà forse anche un candidato. Accolti dalla Dott. Rossana Nardozza che ha spiegato con il linguaggio dei giovani cosa sia la “regione Basilicata, gli studenti hanno visto un dvd del “progetto scuola” che con la multimedialità fa conoscere funzioni, strutture, organismi del massimo ente territoriale. Poi anche Michele Strazza dell’ufficio legislativo che ha spiegato come si fa una legge regionale, dalla proposta, al lavoro di commissioni, ai pareri, insomma tutto l’iter legislativo. Infine l’esperimento di cittadinanza attiva ovvero l’incontro dal vivo con una carica istituzionale, cui rivolgere domande, dubbi e chiedere precisazioni. E’ toccato al componente dell’Ufficio di Presidenza Donato Salvatore, tra l’altro concittadino degli alunni. Tante le domande dal problema occupazionale, all’utilizzo delle royalty, la sicurezza delle scuole, ai problemi dell’agricoltura e che cosa la Regione per sostenerla, come siano scelti gli assessori e via cosi. Si alza Donato e dice “Posso fare una domanda impertinente? Quando guadagna un consigliere regionale” L’altro Donato, il consigliere gli risponde: “Non è una domanda impertinente, anzi avete il diritto di saperlo e se andate sul sito del Consiglio, voi che siete giovani e bravi con internet, trovate tutto perchè ci deve essere trasparenza nei bilanci pubblici. Comunque diciamo che la base fissa è 5300 al mese, più indennità di ruolo. Io arrivo attorno ai 6000, non è poco sia chiaro ma ricordatevi che un ruolo pubblico esige un’attività a tempo pieno e molti sacrifici.”.Poi il consigliere parla dei lavori in corso, ossia della legge di bilancio e spiega che “finanziaria” del parlamentino lucano non sono solo numeri e cifre ma anche le scelte strategiche, l’individuazione delle aree e dei temi economici e sociali da sostenere, i settori dove investire. Poi la visita si conclude nella sala dell’assemblea consiliare, i ragazzi si siedono alle sedie del pubblico, chissà un giorno qualcuno sarà oltre lo schermo di vetro, tra i banchi dei consiglieri o assessori.
 
Leonardo Pisani
fonte LA NUOVA DEL SUD
categoria: DA CLASSIFICARE
 
 
OkNotizie