.
27/05/2015
ID: 1019
IL PRESIDENTE DELLA PRO LOCO DI AVIGLIANO NON E’ SPARITO
inviato da Luciano Sabia
per Pro Loco Avigliano
 

TESTO COMUNICATO NON FORMATTATO

Il sottoscritto Luciano Sabia, nella sua qualità di Presidente pro tempore della Pro Loco di Avigliano, apprende, da un volantino, della convocazione di un’Assemblea cittadina questa sera, mercoledì 27 maggio 2015, alle ore 19, presso la sala consiliare, “per discutere di un nuovo Statuto, un Regolamento e l’avvio delle procedure per il nuovo tesseramento”, con procedure che non rispettano quanto previsto dalla Statuto della Pro Loco di Avigliano attualmente in vigore e con organi legittimamente ancora in carica. Nello stesso volantino vengono mosse delle accuse gratuite che offendono la dignità e l’onorabilità del sottoscritto, che si riserva di adire le competenti autorità per accertare responsabilità dei singoli e tutelare in tal modo l’onorabilità propria e l’immagine della Pro Loco di Avigliano. Nel merito invece il sottoscritto informa la cittadinanza aviglianese che la mancata approvazione del bilancio e la nomina di un commissario da parte dell’Assemblea dei soci sono state da tempo portate a conoscenza, con la trasmissione della fotocopie dei verbali, alle autorità regionali e del Comitato Unpli Basilicata nei seguenti termini:
  1. in data 17 giugno 2014 il Consiglio Direttivo della Pro Loco ha espresso, a maggioranza, parere favorevole (tre favorevoli e uno contrario) sul consuntivo, mentre si è espresso all’unanimità sul preventivo 2014;
  2. in data 6 luglio 2014 l’Assemblea generale dei soci ha rinviato l’approvazione del consuntivo 2013 e del preventivo 2014, ma ha deliberato la prosecuzione delle attività per l’anno 2014, in primo luogo quelle degli eventi consolidati (Premio Arco, Quadri Plastici e Premio giuridico Nicola e Leonardo Coviello);
  3. nella seduta del 12 ottobre 2014, in prosieguo della riunione del 28 settembre 2014, l’Assemblea dei soci Pro Loco non ha approvato, a maggioranza (19 soci presenti su 147 soci), il bilancio consuntivo 2013 e il bilancio preventivo 2014, riproposto alla valutazione dell’Assemblea dei soci lo scorso 23 novembre 2014;
  4. nella stessa seduta del 12 ottobre 2014, né prima e né dopo la votazione alcun socio ha esplicitato alcuna motivazione sulla non approvazione del bilancio consuntivo 2013 e del bilancio preventivo 2014;
  5. nella seduta del 23 novembre 2014, l’Assemblea con15 voti a favore e 6 contrari (28 soci presenti su 147 soci) ha nominato un commissario non previsto da alcuna noma statutaria come evidenziato dal sottoscritto all’Assemblea dei soci.
Tanto premesso, si informa che il Comitato Unpli Basilicata ha rilevato un anomalo comportamento da parte dell’Assemblea del 23.11.2014 dei soci della Pro Loco che ha tentato di sollevare il Presidente dalla carica rivestita con la nomina di un commissario ad acta in quanto dall’esame dello Statuto dell’associazione aviglianese nessuna facoltà di rimozione del Presidente compete alla Pro Loco, nelle forme poste in essere, né il potere di nomina di un commissario che non trova previsione dispositiva nello statuto dell’associazione aviglianese. Pertanto quanto deciso dall’Assemblea della Pro Loco di Avigliano del 23/11/2014 deve considerarsi inefficace ed improduttivo di effetti nei confronti del Presidente, illegittimamente sollevato dalla carica. Per tali motivi il sottoscritto ha provveduto a tutti gli adempimenti previsti per evitare la perdita dei contributi economici assentiti e informa che, nel mese di giugno p.v., convocherà l’Assemblea dei soci nelle modalità previste dallo Statuto della Pro Loco.
allegato 1 - 16 Kb
 

 
inserisci un commento

aviglianonline.eu - home page