NEWS

16/05/2015
ORA I SOLDI PER LE STRADE CI SONO
Claps (FdI-An) attacca Summa: le elezioni fanno bene ad Avigliano. Spuntano asfalto nuovo e pulizie. In piena campagna elettorale trova le risorse per tappezzare il manto di viale Verrastro e spazzare via Porta Potenza
 
AVIGLIANO - Le campagne elettorali, si sa, tirano fuori il meglio dai protagonisti. Nel senso che per raccogliere consensi le si provano tutte. “In queste ore -come racconta Vincenzo Claps, consigliere comunale di Fdl-An - Avigliano sta rivivendo lo scenario pre-elettorale da prima Repubblica, nel senso negativo del termine: l’amministrazione comunale dopo anni di immobilismo interviene con piccoli rifacimenti sull’arredo urbano. Le condizioni pietose della viabilità del Comune di Avigliano hanno costretto i cittadini ad inondare di segnalazioni in questi anni gli uffici; segnalazioni puntualmente disattese dall’amministrazione Summa”. Ma dove non possono i diritti dei cittadini può la campagna elettorale appunto. “Gli aviglianesi -attacca Claps- hanno percorso per anni strade dissestate, anche nel centro storico, hanno vissuto in strade e vicoli sporchi dove non si è vista l’ombra di un operatore ecologico”. Ma in questi anni il sindaco Summa ha sempre sostenuto che le condizioni finanziarie dell’Ente, a causa dei tagli imposti dai governi centrali, rendevano impossibili anche questi interventi di ordinaria amministrazione. “Evidentemente -lo incalza l’avversario Claps- Summa mentiva sapendo di mentire. Oggi, in piena campagna elettorale, a poche settimane dal voto, viene tappezzato il manto stradale di viale Verrastro. Squadre di operatori puliscono, no via Porta Potenza, per anni nel degrado di erbacce e sporcizia. Summa e la sua amministrazione credono di prendere in giro gli aviglianesi con questi mezzi che farebbero imbarazzare la peggiore Dc. Noi riteniamo che i cittadini di Avigliano non siano ingenui e sapranno bocciarlo dove si sente più forte, alle urne elettorali”.
 
Redazione
fonte LA NUOVA DEL SUD
categoria: POLITICA
 
 

I COMMENTI DEI VISITATORI
Maria Lorusso da Avigliano | 16/05/2015 - 15:27
 
Condivido in pieno la riflessione del consigliere. Ma non é forse il sindaco Summa ad accusare il suo rivale di essere un resuscitato? Come si vede non è questione di anagrafe, ma di qualità delle idee di cui si è portatori e soprattutto di rispetto del l'intelligenza degli elettori. Il sindaco Summa mi sembra uno studentello somaro che per nove mesi non ha studiato e spera di meravigliare i professori impegnandosi quando vede da vicino la bocciatura. Ha ragione Claps queste cose non le faceva neppure la peggiore Dc. E se Summa lo fa, non fa altro che esporre la sua proverbiale arroganza.