.
11/08/2016
ID: 1312
SI MUOVONO I PRIMI PASSI VERSO LA REGOLAMENTAZIONE DEL MINIEOLICO.
inviato da Vincenzo Claps
per Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale
 

TESTO COMUNICATO NON FORMATTATO

Si muovono i primi passi verso la regolamentazione del Minieolico. Dopo anni di vuoto normativo, la Regione Basilicata, prova a regolamentare un settore particolarmente importante per gran parte del territorio regionale. La Giunta Regionale con la D.G.R. n. 823 del 12/07/2016, ha approvato le Linee Guida per il corretto inserimento nel paesaggio degli impianti alimentati da fonti rinnovabili con potenza non superiore a 1 MW e rinviato alla Commissione Consiliare competente la valutazione finale. Grazie all’importante contributo di Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale in Consiglio Regionale, da sempre schierata a favore di una regolamentazione del settore, si è giunti all’approvazione della Legge Regionale n. 54 del 30/12/2015 “Recepimento dei criteri per il corretto inserimento nel paesaggio degli impianti alimentati da fonti rinnovabili con potenza non superiore a 1 MW”. Questa Legge, oltre ad individuare i siti non idonei alle istallazioni di impianti alimentati da fonti rinnovabili, grazie al comma 2 dell’art. 3, dà la possibilità ai Comuni di individuare ulteriori siti e aree da attenzionare per la corretta l’istallazione di questi impianti nel paesaggio, per una maggiore tutela ambientale e paesaggistica. L’articolo è stato fortemente voluto da FdI-AN che ritiene indispensabile il coinvolgimento delle comunità locali nelle decisioni che possono compromettere il paesaggio, l’ambiente e, come troppo spesso accade, i beni culturali, patrimonio dei nostri paesi. Siamo giunti ad un primo traguardo che porta alla regolamentazione di un settore che sta creando non pochi problemi alla comunità e all’intero territorio. Negli ultimi anni abbiamo assistito ad una istallazione selvaggia del minieolico al punto da modificare significativamente le nostre skyline. Oltre ad evidenti ricadute sull’immagine dei nostri crinali, il minieolico è entrato in conflitto con tutte le attività antropiche che si svolgono nella nostra Regione e sta letteralmente minando la sicurezza di strade e centri abitati. Non dimentichiamo i tentativi di modifica e le pressioni, da parte di componenti della maggioranza in Consiglio Regionale, per limitare fortemente l’efficacia di questa legge. Ci auguriamo che il Governo Regionale resista alle pressioni delle “Lobbies del vento” che in assenza di leggi e regolamenti, fanno il bello ed il cattivo tempo. Avigliano, 10 Agosto 2016 Vincenzo Claps, Portavoce cittadino Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale
allegato 1 - 138 Kb
 

 
inserisci un commento

aviglianonline.eu - home page